Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Rinasce il Porto Carlo Riva di Rapallo

Pubblicato il:

Condividi:

L’investimento complessivo è stato superiore a 70 milioni di euro. Il nuovo Porto Carlo Riva dispone di oltre 250 posti barca distribuiti su 9 banchine per accogliere imbarcazioni e yacht dai 7,5 fino ai 60 metri

È una giornata molto bella per Rapallo e per tutta la Liguria”, dichiara il presidente della Regione Giovanni Toti. “Il nuovo Porto Carlo Riva, completamente rinnovato, è frutto di un grande lavoro svolto dopo i danni della terribile mareggiata dell’ottobre 2018. Ed è la prova di quanto sia importante avere ‘coraggio nelle scelte’ e una ‘visione’ per il futuro. C’è chi dice che il porto è per ricchi signori con i loro costosi giocattoli, ma sono questi costosi giocattoli che fanno lavorare decine di migliaia di persone: qui troveranno lavoro 200 persone del territorio che saranno impegnate per garantire l’apertura di questa struttura tutto l’anno, grazie ai servizi offerti. La Liguria è il primo distretto di produzione della nautica in Italia ed è in luoghi come questo  che sono ospitate le imbarcazioni costruite dalle nostre maestranze”.

Il Sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco esprime grande soddisfazione per la riapertura del Porto Carlo Riva dopo la tremenda mareggiata del 2018, tra le più distruttive dell’ultimo secolo: “Questo evento ha segnato profondamente la comunità locale, ma grazie agli sforzi congiunti di varie figure e istituzioni, finalmente oggi possiamo festeggiare la rinascita di questo importante punto di attracco. Dopo oltre 400 incontri, supportati dai migliori legali specializzati in diritto marittimo, si è giunti a questo risultato tanto atteso. In particolare, la collaborazione con la regione e il supporto del Presidente Giovanni Toti hanno giocato un ruolo fondamentale nel percorso che ha portato alla riapertura del porto di Rapallo. È davvero una giornata di festa per tutti noi. È un momento in cui dobbiamo ringraziare la Bizzi & Partners, la capitaneria di porto e tutti gli attori di questa vicenda, per aver dato nuova vita a un porto turistico che si preannuncia come tra i più competitivi del Mediterraneo. Grazie al loro impegno e alla loro visione, il porto di Rapallo diventerà un punto di riferimento per il turismo marittimo, contribuendo così alla crescita economica e al prestigio della nostra città. In conclusione, la riapertura del Porto di Rapallo rappresenta un importante traguardo per l’intera comunità. È un segnale di speranza e di rinascita dopo una tragedia che ha messo a dura prova la nostra resilienza. Ora possiamo guardare al futuro con ottimismo e fiducia, consapevoli possiamo superare qualsiasi ostacolo e costruire un futuro migliore per tutti. Riaprire il Carlo Riva in concomitanza con la conclusione del nostro mandato rappresenta il miglior riscontro del lavoro e dell’impegno profuso in questi anni”.

Inaugurazione Porto Carlo Riva

La Cerimonia di Taglio del Nastro ha ufficializzato il ritorno delle imbarcazioni in uno dei porti turistici tra i più importanti del Mediterraneo. 

La riqualificazione del porto avrà un impatto positivo anche in termini occupazionali: al momento si stima la creazione di oltre 200 nuovi posti di lavoro tra personale a terra e imbarcato. Presenti all’inaugurazione il Presidente del Senato On. Ignazio La Russa, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il Sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco che hanno espresso il loro apprezzamento nel rivedere lo storico Porto ricostruito e nuovamente aperto dopo la disastrosa mareggiata dell’ottobre 2018.

Il progetto di riqualificazione infrastrutturale e sviluppo immobiliare del Porto Carlo Riva è stato gestito dal gruppo internazionale Bizzi & Partners, attraverso il veicolo d’investimento Argo srl e in partnership con la Fidim di Luca Rovati. “Siamo orgogliosi di poter riaprire una infrastruttura strategica per il territorio e la Liguria, un porto tra i più sostenibili, innovativi e moderni del Mediterraneo”, ha dichiarato Davide Bizzi, Ceo di Bizzi & Partners e Ceo di Argo. “Ringraziamo la Regione Liguria e il Comune di Rapallo per la proficua collaborazione di questi mesi, grazie a cui abbiamo realizzato un porto ‘dei servizi’ integrato alla città, completato da un’offerta commerciale e ristorativa di altissimo livello, perfetto per accogliere diportisti e ospiti da tutto il mondo”.

Un porto sicuro nel segno della sostenibilità
Il progetto architettonico del nuovo Porto Carlo Riva di Rapallo è firmato dall’architetto Susanna Scarabicchi, fondatrice dello studio di architettura Tectoo. I lavori di costruzione sono stati affidati da Bizzi & Partners tramite gara d’appalto alla società Savarese Costruzioni e Sales. Un porto sicuro e attento alla sostenibilità Il progetto di riqualificazione del nuovo Porto Carlo Riva è consistito nel rifacimento della diga foranea, nella ricostruzione dei pontili, delle opere a mare e delle attività a terra. I lavori delle opere strutturali a difesa dell’abitato litoraneo hanno portato, in particolare, alla realizzazione di un’infrastruttura che potesse adattarsi alle conseguenze del cambiamento climatico, attraverso l’impiego di 1.600 tetrapodi da venti tonnellate ciascuno, 170 mila tonnellate di massi, una mantellata che si estende verso il mare per decine di metri e la realizzazione di un muro paraonde di 7 metri sul livello del mare. Carlo Riva sarà inoltre il primo Porto della Liguria a utilizzare acqua derivante dall’impianto di depurazione di Rapallo per coprire fino all’80% del fabbisogno di tutti quegli utilizzi che non necessitano di acqua potabile, come il lavaggio delle imbarcazioni e l’irrigazione del verde. Il Porto offrirà a diportisti, visitatori e turisti un’offerta retail e food&beverage di altissimo livello tramite l’apertura di due ristoranti, bar e spazi commerciali.

(Inaugurato il nuovo Porto Carlo Riva di Rapallo – Aprile 2024)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui