Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Heron 56, l’airone vola altissimo

Pubblicato il:

Condividi:

Ecco Heron 56 l’airone dalle linee più che mai innovative. La barca di Heron Yachts ha debuttato al Nautico di Genova e già se ne dice un gran bene. Design intrigante, è una nuova scommessa che si preannuncia vincente.
La sua carena è il risultato di profonde ricerche sviluppate attraverso l’analisi dei flussi idrodinamici delle linee d’acqua. Il punto di forza e di innovazione dello yacht è rappresentato proprio dall’opera viva che definire inusuale è quantomeno riduttivo. Le superfici di carena, infatti, risultano completamente lisce. La carena polivalente di Heron 56, in grado di mantenere elevate stabilità e portanza, regalerà senza dubbio emozioni forti. La sua prua verticale è sottile, affilata come una lama e longitudinalmente curvilinea. Le superfici laterali della prua stessa risultano piatte, quasi stirate per agevolare l’effetto dei flussi idrodinamici sulle murate dell’imbarcazione.
La singolare forma laterale delle murate è stata disegnata in funzione dello sviluppo della parte immersa della chiglia. Il posizionamento del baricentro di carena è più avanzato rispetto agli scafi tradizionali mentre a poppavia le forme tondeggianti a cono con spigolo al tondo costituiscono il punto di appoggio dell’opera viva.
Esteticamente le linee dello scafo sono enfatizzate da una verniciatura metallizzata che dona risalto ed eleganza all’imbarcazione, mentre sul piano funzionale, lo yacht trasmette da subito un senso di libertà poiché la coperta è disegnata per essere vissuta davvero en-plein-air. La compartimentazione interna di Heron 56 prevede la cabina armatoriale a proravia con bagno suddiviso in due ambienti separati per creare un locale doccia ad ampio respiro. A centro barca le due cabine ospiti a letti divisi, entrambe dotate di toilette riservata. Sempre a poppavia la cabina marinaio con accesso dal ponte di coperta a tutela della privacy di armatore e ospiti.
Contemporanei e raffinati gli allestimenti interni in essenza di rovere naturale sbiancato, evidenziato da inserti in pelle in tutte le cabine e cielini laccati grigio metallizzato.
L’armatore ideale? Chi predilige andare al di là del confine rappresentato degli standard nautici tradizionali.

Ultimi articoli

Ci vediamo a Porto Cervo, nell’atelier di Sanlorenzo

Bellezza, si sa, chiama bellezza. Per il quinto anno consecutivo Sanlorenzo riconferma la sua presenza in Costa Smeralda nel rinomato luxury temporary store che...

L’idroguida Riviera sale a bordo di Swiss Solar Boat

Riviera Genova, azienda nota soprattutto per la posizione di primo piano nel settore delle bussole, è attiva anche nella progettazione, costruzione e svilupppo di...

Il mare e la sua essenza al centro di SEIF 2022

SEIF è l'acronimo di Sea Essence International Festival, l'appuntamento dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare che dall'8 al 10 luglio torna all'isola...

Al via il nono Monaco Energy Boat Challenge

L'appuntamento è da lunedì 4 a sabato 9 luglio quando il Principato di Monaco ospiterà la nona edizione del Monaco Energy Boat Challenge, evento...

Nel cuore di comando di TEAM Italia

Il passaggio dall'aria infuocata dell'esterno - i capannoni dell'area artigianale di Livorno - agli accoglienti e moderni spazi della nuova sede di TEAM Italia ha...

C-MAP: con Genesis la mappatura è nelle mani degli utenti

Il brand di Navico leader nella cartografia nautica digitale e nella mappatura basata su cloud ha reso disponibili i dati cartografici Genesis basati su...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui