Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Prestige M8, reconnect with nature

Pubblicato il:

Condividi:

Prestige M8 è una vera barca green, con solo due motori di 600 cavalli ciascuno naviga a una velocità di oltre 20 nodi, consumando circa 12 litri di gasolio per ogni miglio navigato

photo by Nicolas Claris and Jean-François Romero

Get Inspired. Take Action. Be a part of the green revolution. Questo è l’appello lanciato dagli organizzatori della Giornata Mondiale della Terra 2023. La più grande manifestazione ambientale per la tutela del nostro Pianeta e delle sue preziose risorse, che ogni anno coinvolge più di un miliardo di persone in tutto il mondo. Un claim che mi ha ronzato a lungo nella testa quando a Porto Piccolo, una perla incastonata nella costa del golfo di Trieste, ho avuto il privilegio di provare il Prestige M8, catamarano di 65 piedi costruito dal Gruppo Bénéteau nei loro cantieri italiani di Monfalcone.

Prestige M8

Gli spazi abitativi sono ampi e pieni di luce naturale, con una cucina a forma di U e un salone modulare che si estende per quasi 50 m2.

La strada che il gruppo francese ha intrapreso per la riduzione dei consumi a parità di velocità è indubbiamente molto corretta e condivisibile. Si tratta di una scelta progettuale che tiene conto delle tecnologie disponibili in questo momento e a medio termine.

La cabina armatoriale è un vero e proprio appartamento privato che raggiunge una superficie di 30 m2.

L’M8, a livello di spazi abitativi, è paragonabile a una barca monocarena di 90 piedi con due motori da 2.000 cavalli. Per navigare a 20 nodi il catamarano di Prestige consuma 240 litri all’ora di gasolio, circa 12 litri per ogni miglio percorso. Un monocarena, con un volume simile a quello dell’M8, consuma oltre 550 litri di gasolio all’ora, circa 27 litri miglio. Solo questo è già un elemento di valutazione particolarmente significativo. Ci sono altri aspetti non meno importanti.Tra questi il comfort di navigazione, la luminosità degli interni, la pulizia del design molto articolato, l’assenza di parti ridondanti e inutilmente decorative. Tutti elementi che ne fanno una barca moderna, contemporanea e progettata per gratificare il bisogno di serenità che si richiede a una vacanza con la famiglia o con gli amici. La chiave per spiegare questo aspetto si trova proprio nel rapporto tra tecnologia e natura. Un equilibrio difficile da ottenere che il team di Prestige è riuscito a centrare.

Il progetto è stato curato da Camillo Garroni, l’architettura navale è opera di Marc Lombard, mentre Valentina Militerno de Romedis si è dedicata al décor interno. Erwin Bamps, vice presidente di Prestige, ha dichiarato: «L’M8 rappresenta la quintessenza del nostro savoir-faire in termini di design, eleganza, cura dei dettagli e capacità realizzative. Siamo oggi l’unico costruttore di yacht franco-italiano nel mondo, uniamo la maestria francese della produzione seriale al patrimonio italiano nella costruzione di grandi yacht».

GARRONI DESIGN, LO STUDIO CHE HA CURATO L’IDENTITÀ DI PRESTIGE PER OLTRE
30 ANNI, HA FIRMATO LE LINEE ESTERNE E INTERNE.

La lunghezza fuori tutto è di 19,67 metri. Il baglio è di 8,85 metri, tanto quanto l’altezza, hard top incluso. La superficie complessiva di aree calpestabili è di 275 m2, compresi il flybridge di 50 m2 e la cabina armatoriale di 30 m2.

Prestige M8

Il dislocamento a pieno carico è poco più di 52 tonnellate. In sala macchine ci sono due Volvo D8 da 600 cavalli ciascuno con la trasmissione V-Drive. Il vantaggio di un multiscafo non è solo quello di offrire superfici e volumi molto maggiori, ma anche di necessitare di una spinta minore per muoversi, proprio in virtù dei due scafi e del loro minore attrito. Anche questa carena, come quella dell’M48, non è di derivazione “velica”.

Prestige M8

Il pozzetto di poppa è stato arredato con mobili free standing. Sul ponte di prua c’è una zona giorno in grado di accogliere fino a otto ospiti.

Durante la nostra prova abbiamo potuto apprezzare le qualità dell’architettura navale di Lombard. Il progetto delle linee d’acqua è tutto nuovo. I due scafi sono più vicini uno all’altro rispetto a come sarebbero se si trattasse di un catamarano a vela e la parte centrale di congiunzione ha una V per affrontare le onde. Il multiscafo consente una grande stabilità anche quando si è ormeggiati alla fonda. Inoltre, Prestige sta studiando una modalità a zero emissioni quando si è all’ancora. Si chiamerà “Silent Boat Mode”, cioè un’autonomia energetica che consentirà di evitare consumi ed emissioni quando si è all’ormeggio.

«Prestige M8 rappresenta un concentrato di innovazione. Le linee esterne sono state studiate per rivelare una personalità audace e distintiva. Le proporzioni sono tipiche di un motoryacht potente e contemporaneo senza alcun riferimento al mondo di catamarani a vela. La disposizione, gli spazi abitativi, la facilità di movimento e la sicurezza a bordo sono state studiate per ottimizzare l’esperienza degli armatori e della loro famiglia». Camillo Garroni


«L’
M8 rappresenta la quintessenza del nostro savoir-faire in termini di design, eleganza, cura dei dettagli e capacità realizzative. Siamo oggi l’unico costruttore di yacht franco-italiano nel mondo, uniamo la maestria francese della produzione seriale al patrimonio italiano nella costruzione di grandi yacht». Erwin Bamps

La barca si sviluppa su tre ponti. Quello inferiore ospita cinque cabine, inclusa l’armatoriale, tutte con il proprio bagno. Come per molti modelli Prestige, l’accesso all’armatoriale è separato. Inoltre, tutti i letti delle cabine ospiti sono stati collocati in modo che possano godere della vista verso l’esterno, garantita dalle finestrature. L’armatoriale è stata collocata a prua e occupa tutto il baglio. In pratica è un’unica grande cabina che poggia su entrambi gli scafi del catamarano. I layout disponibili consentono di scegliere se avere la cucina su questo ponte oppure sul ponte principale che comprende anche la postazione di pilotaggio interno e aree living in abbondanza, sia all’interno, sia all’esterno, a poppa e a prua.

Prestige M8

Valentina Militerno de Romedis ha dichiarato: «Un multiscafo è, per definizione, una piattaforma di condivisione, ma anche un luogo dove il cielo e il mare si incontrano e si fondono, ed è da questo che abbiamo tratto ispirazione per la tavolozza delle tonalità che richiama il mood di Miami. Una città con lo sguardo sempre rivolto al futuro. L’oceano che la delimita rappresenta un orizzonte aperto, condiviso liberamente dal cielo e dal mare. È questa atmosfera che ci ha guidato nella selezione di colori, di nuovi materiali e nuovi tessuti».

Prestige M8

Le linee d’acqua sono state ottimizzate per un’andatura di crociera a 10 o a 18 nodi.

Engine room
Grazie a due motori Volvo Penta D8 di 600 cavalli ciascuno abbiamo raggiunto la velocità massima di 20,3 nodi. A 15 nodi il consumo totale è di 170 litri di gasolio all’ora, a 8 nodi solo 20. In litri per miglio significa che a 15 nodi ce ne vogliono circa 12 e a 8 nodi circa 3. Un valore bassissimo, ideale per i lunghi trasferimenti che, con la capacità di 3.700 litri dei serbatoi del carburante, arriva a quasi 1.500 miglia di autonomia.

PRESTIGE YACHTS
Bénéteau Group
www.prestige-yachts.com

PROGETTO
Marc Lombard (architettura navale) • Garroni Design (design interni ed esterni) • Valentina Militerno de Romedis (décor interni)

SCAFO
Lunghezza f.t. 19,82m • Lunghezza scafo 19,67m • Larghezza massima 8,85m • Immersione 1,65m • Dislocamento a pieno carico 52.670 kg • Serbatoio carburante 3.700 l • Serbatoio acqua 850 l • Cabine 5 più equipaggio

MOTORE
2x Volvo Penta D8 • Potenza 441 kW (600 cv) • Alesaggio per corsa 110mm x 135mm • Cilindrata 7,7 l • Regime di rotazione massimo 3000 giri/min • Peso 1.410 kg • Trasmissione V-Drive

CERTIFICAZIONE CE
A/10 persone – B/12 persone – C /16 persone

PREZZO
4.750.000 € Iva esclusa – Base Europa (Settembre 2023)

(Prestige M8, reconnect with nature – Settembre 2023)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui