Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Micheli e Beretta: i nostri gioielli ai saloni

Pubblicato il:

Condividi:

La nuova stagione dei saloni nautici internazionali mette in vetrina anche coloro che di solito rimangono dietro le quinte del prodotto-barca. Che poi sono i più prestigiosi protagonisti del design internazionale. Tra questi Officina Italiana Design fondata nel 1994 da Micheli e Beretta. Allo Yachting Festival di Cannes (12-17 settembre), al Nautico di Genova (21-26 settembre) e al Monaco Yacht Show (27-30 settembre) lo studio bergamasco “esporrà” ben tredici barche, comprese quattro première.
Riva, cantiere per il quale Officina Italiana Design disegna in esclusiva l’intera gamma d’imbarcazioni, a Cannes porterà nove modelli firmati dallo studio di Bergamo: Iseo, Aquariva Super, Rivamare (uno in acqua, un secondo in secca all’ingresso del salone), 63′ Virtus, 76′ Perseo, 76′ Bahamas, 88′ Domino Super e le due ultime novità, presentate alla stampa nella scorsa primavera, vale a dire 56′ Rivale (presentato a Sarnico a giugno) e 100′ Corsaro (la cui world première sì è svolta a Montecarlo durante il Grand Prix di F1). Tutti questi modelli si potranno visitare anche alla Private Preview del Principato.
“Attendiamo ogni varo Riva sempre con ansia, perché è il risultato di una grande dedizione – dicono i titolari dello studio, Mauro Micheli e Sergio Beretta – Siamo felici e orgogliosi di sviluppare il legame con le antiche tradizioni Riva, pur rimanendo nel contemporaneo e guardando al futuro. Ogni nuova barca è un nuovo traguardo e un intenso lavoro d’équipe”.
E sempre a Cannes – ma anche a Genova – allo stand Sanlorenzo (Officina Italiana Design collabora con il cantiere di Massimo Perotti su sei progetti specifici) si potrà ammirare in anteprima mondiale, insieme con l’SL86 e l’SL78, unità rinnovate dallo studio Micheli e Beretta, anche la prima unità della gamma Crossover SX88, le cui linee esterne sono firmate da Officina Italiana Design mentre gli interni sono di Piero Lissoni. A Montecarlo, infine, ci saranno anche due magayacht Sanlorenzo: il 52 metri Seven Sins e un 64 metri in costruzione, altre due imbarcazioni che fanno parte dell’accordo che Officina Italiana Design ha siglato con il marchio di Ameglia e che ora è concluso.
“Per noi è stata una grande sfida collaborare con un cantiere come Sanlorenzo – il commento dei due fondatori di Officina Italiana Design – È stato un periodo intenso e fruttuoso, che ci ha dato molti stimoli e fatto esplorare nuove soluzioni nello yacht design”.
(nella foto la squadra di Officina Italiana design)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui