Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Veloce 32 RPH, Vittoria Yachts svela la nuova poppa

Pubblicato il:

Condividi:

Prosegue a pieno regime la costruzione di due unità a firma HydroTec da parte di Vittoria Yachts, costola di Cantiere Navale Vittoria, il costruttore specializzato nella realizzazione di navi, unità militari e Fast Patrol Vessel fondato nel 1927 ad Adria (Ro) dalla Famiglia Duò. Il brand dedicato alla costruzione di yacht e imbarcazioni di lusso, che si è presentato al mondo del diporto nel 2020, è attualmente impegnato nella costruzione on speculation di due superyacht totalmente customizzabili, disegnati dallo studio di architettura e ingegneria navale HydroTec: explorer Bow Sprit di 54 metri e Veloce 32 Raised Pilot House. La nuova versione di quest’ultimo è stata annunciata al Cannes Yachting Festival 2022, a cui il cantiere ha preso parte raccogliendo estremo interesse da parte degli operatori e del pubblico di visitatori. «Siamo estremamente felici di aver partecipato anche quest’anno al Cannes Yachting Festival – ha commentato Michele Zorzenon, a.d. di Vittoria Yachts -, è un evento che ogni anno ci emoziona, permettendoci di confrontarci con le più prestigiose realtà del settore. L’interesse è stato tanto, abbiamo stretto contatti proficui. Vittoria Yachts procede a gonfie vele, con nuovi clienti alle porte e molte trattative avviate. Veloce 32 RPH va spedito verso la conclusione dello scafo, portando quindi i lavori di carpenteria nella loro forma finale e pressoché completa. Stiamo adattando alcuni dettagli alle richieste degli armatori, essendo per noi il concetto di custom un imperativo da sempre. Lo stesso si può dire per l’explorer Bow Sprit 54 m, interessato da un importante avanzamento dei blocchi di costruzione, con un progresso dello scafo che ha superato il 50 per cento. Riteniamo di chiudere importanti accordi nel breve periodo, sia dal punto di vista della clientela, sia dal punto di vista di nuovi partner e broker».

Come suggerisce il nome, Veloce 32 Raised Pilot House è uno yacht dalle linee sportive, pensato per armatori che richiedono un’unità Made in Italy realizzata con cura e artigianalità, secondo standard d’esecuzione che provengono da oltre 100 anni di esperienza nella costruzione navale, oltre che con grande attenzione alle alte prestazioni. Lungo 32 metri per 7,20 di larghezza, è un semidislocante che naviga alla velocità di 20 nodi, garantendo massimo comfort ed efficienza. La prua verticale conferisce carattere alle linee esterne e permette di ottimizzare i volumi interni. La nuova configurazione della poppa annunciata a Cannes prevede invece un beach club che offre il massimo relax possibile in ogni momento: le due murate del pozzetto si abbattono aumentando la superficie vivibile e trasformando l’area in una terrazza pensile, mentre un lounge club è a diretto contatto con l’acqua per configurarsi come una vera e propria spiaggia privata pieds dans l’eau. Durante la navigazione toys e moto d’acqua sono stivati nel garage di poppa, mentre una volta in rada vengono alati dal portellone laterale destro. All’àncora, l’area si trasforma così in un’immensa piattaforma, arredabile con lettini e ombrelloni, in cui vivere un’esperienza esclusiva in simbiosi con il mare. La conclusione dei lavori della prima unità è prevista per gennaio 2024.

Bow Sprit, explorer di 54 metri sotto i 500 GT, ha linee mascoline ed è caratterizzato da uno scafo imponente e sicuro, pensato per lunghe navigazioni nel lusso e sempre nel pieno rispetto dell’ambiente. Due le caratteristiche principali: la delfiniera, da cui il nome del modello, e una coffa da cui ammirare il panorama da un punto privilegiato e con una visuale a 360 gradi. Primaria è anche la connessione in e out evidente sia nella zona al fresco di poppa, sia nelle aree comuni interne con grandi vetrate a tutta altezza. L’area poppiera – 250 mq tra spazi aperti e al chiuso – parte dalla beach area e si estende internamente sino al grande salone con zona pranzo. Molto bella la plancia, un’area tecnica di grande fascino anche per via delle vetrate terra-cielo di chiara impronta mercantile. Suggestive sono, infine, le due piscine di bordo (sul sundeck e a poppa) provviste entrambe di vetri panoramici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui