Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Vele d’Epoca, la grande sfida di Imperia

Pubblicato il:

Condividi:

È stata inaugurata oggi, giovedì 8 settembre, l’edizione 2022 delle Vele d’Epoca di Imperia, evento clou delle regate classiche nel Mediterraneo. Nate nel 1986 da una felice intuizione di Pier Franco Gavagnin, direttore di PortoSole Sanremo, negli anni sono infatti entrate a far parte di diversi circuiti internazionali, divenendo un grande classico per le Regine del Mare che a settembre si ritrovano a regatare sempre più numerose nelle acque di Imperia. Un appuntamento irrununciabile non solo per gli equipaggi impegnati sul campo di gara, ma anche per il pubblico che assiste in banchina allo spettacolo offerto dalla presenza di imbarcazioni straordinarie. Ben 46 quelle iscritte all’edizione numero 23, che si preannuncia combattutissima vista anche la partecipazione di nomi illustri. La flotta, suddivisa in sette classi, è composta da barche nate tra il 1909 e il 1992. La più “anziana” – a proposito di iscritti illustri – è Tuiga, ammiraglia dello Yacht Club de Monaco oltre che splendido 15 metri S.I.(Stazza Internazionale) di William Fife. A Imperia anche Dulcinea, altro sloop in lamellare di mogano frutto della matita di Carlo Sciarrelli, i due 40 metri Cambria (disegno Fife del 1928) e Naema (disegno van Meer del 1938), Rowdy, magnifico progetto di Herreshoff del 1916 costruito come Classe One Design del NYYC, Manitou, esemplare del 1938 di Sparkman & Stephens appartenuto alla Coast Guard USA e utilizzato dal presidente americano JF Kennedy tanto da essere conosciuto come “the floating White House”.

La regata, organizzata dal Comune di Imperia e da Assonautica Imperia con la collaborazione dello Yacht Club Imperia, rientra nel programma della Settimana Internazionale delle Vele di Imperia, che dal 3 al 5 settembre scorsi ha visto sfidarsi i Dragoni, novità di quest’anno.
Bordi, giri di boa e adrenalina si accompagneranno a un ricco calendario di appuntamenti a terra a coronamento di una tre giorni da non perdere. Tra questi segnaliamo lo spettacolo “La luna sulle Vele d’Epoca” di venerdì 9 settembre in Calata Anselmi, l’immancabile serata pirotecnica di sabato 10 (con inizio alle 22) a Borgo Marina e, non ultimo, la mostra di acquarelli 40 anni di Midva (barca che quest’anno ha macinato più di 2.000 miglia) a cura di Davide Besana, alla Palazzina Liberty, banchina Medaglie d’Oro, aperta al pubblico dalle 17.30 alle 22.30 e, nella giornata di domenica 11, anche dalle 10 alle 13.
«Con il supporto del Governo – ha dichiarato il sindaco Claudio ScajolaVele d’Epoca di Imperia diventa un evento di interesse nazionale con un rilievo internazionale. Grazie a investimenti significativi e alla collaborazione tra i diversi Enti, ci attendiamo un’ottima edizione. Sarà anche una grande prova generale in vista del 2023, quando le Vele d’Epoca coincideranno con il centenario della Città di Imperia». Il primo cittadino prenderà parte anche all’incontro con il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, atteso a Imperia nella prima giornata di regate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui