Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Sherpa 80 XL, una vera Arcadia!

Pubblicato il:

Condividi:

Per la vita idìllica che vi si conduce, l’ultima Sherpa 80 XL può tranquillamente ricordare la regione greca cantata dai poeti bucolici: quella parte di Peloponneso considerata, nella trasfigurazione letteraria, luogo di un’esistenza serena dedita ai piaceri della natura e del canto. E di piaceri di cui godere, a bordo del nuovo 24 metri di Arcadia Yachts, ce ne sono diversi. A iniziare dal jardin d’hiver, l’opzione che consente di chiudere l’area del ponte di poppa, mantenendo intatte tutte le caratteristiche del famoso pocket mega-yacht del cantiere: un’incredibile superficie complessiva per vivere il contatto diretto con il mare da ogni ambiente di bordo.
Lo yacht, commissionato al cantiere con head quarter a Torre Annunziata da un cliente nuovo, offre (in pieno stile Arcadia) un’incredibile superficie complessiva di 220 mq di aree sempre vivibili in quanto libere dall’ingombro di tender e toys, stivati nel garage laterale.

Per seguire le particolari esigenze del cliente, questa unità di Sherpa 80 XL si differenzia poi dalle precedenti poiché presenta un layout composto da ben cinque cabine, in luogo delle tre o quattro previste nelle versioni “tradizionali”. Una compartimentazione interna che ha richiesto un’organizzazione degli spazi differente e la galley aperta e affacciata sulla sky lounge per creare un’area dove convivialità, accoglienza e preparazione di pranzi e cene dialogano all’unisono in perfetto italian style.
Il “trait d’union” tra esterni (a cura di Hot Lab) e interni (di Buratti Architetti) che enfatizza il rapporto con il mare e l’ambiente circostante, da sempre uno dei tratti distintivi della filosofia Arcadia, viene ulteriormente amplificato nell’aft deck, dove l’armatore potrà godere di una maggiore vivibilità degli spazi anche nei periodi invernali o con meteo poco clemente, avendo la possibilità di chiudere e riscaldare la zona dining.
La propulsione è affidata alla tecnologia Volvo Penta IPS che consente un’autonomia di oltre 1.200 miglia a una velocità di 10 nodi e una velocità di punta di circa 23 nodi grazie alla forza propulsiva di due IPS 1350.
Per ridurre al minimo l’impatto ambientale grazie alle energie rinnovabili, a proposito di vita serena a contatto con la natura, Sherpa 80 XL è equipaggiato con pannelli solari che garantiscono circa 3kW di energia pulita (sufficiente ad alimentare i principali servizi di hotellerie a bordo) ed è dotato di dispositivi a basso consumo e luci a led.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui