Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Sanlorenzo, preview a regola d’arte

Pubblicato il:

Condividi:

L’approccio orientato verso il futuro di Sanlorenzo, interpretato da Piero Lissoni nell’installazione Arena (nella foto in apertura) per il giardino di Palazzo Franchetti che si affaccia sul Canal Grande di Venezia, è ben rappresentato dai nuovi modelli che verranno svelati ai saloni di settembre e che il cantiere guidato dal Cav. Massimo Perotti ha anticipato in occasione della prima partecipazione al Salone Nautico di Venezia. All’esposizione dei modelli crossover SX76 e SX88 e SL78, in rappresentanza della gamma dei plananti, Sanlorenzo ha aggiunto la presentazione in anteprima di due novità assolute: la navetta semidislocante SD90/s e l’open coupé SP110.

La prima rappresenta l’entry-level della rinnovata linea SD – la gamma di navette semidislocanti del cantiere – e il terzo capitolo di una storia di successo iniziata con SD96 e SD118. Con SD90/s Sanlorenzo racchiude in una dimensione più contenuta una serie di importanti caratteristiche frutto della continua ricerca stilistica e tecnologica, di cui fa parte anche la motorizzazione ibrida, portata avanti dall’azienda in un dialogo aperto e continuo con i progettisti. Con le linee esterne curate dallo studio Zuccon International Project e il progetto degli interni firmato da Patricia Urquiola, SD90/s è interprete di una proposta green a 360° grazie alla particolare attenzione data alla ricerca e all’utilizzo di materiali provenienti da fonti alternative e ad una propulsione “sustainable hybrid” progettata in collaborazione con Siemens.
Le caratteristiche geometriche dello scafo – elaborate coinvolgendo Philippe Briand, già autore dell’ottimizzazione dell’efficienza energetica raggiunta sulla carena dell’SD96 – permettono alla barca di avere una performance notevole sia con propulsione ibrida tra 6 e 10 nodi sia con propulsione tradizionale a una velocità massima di 17 nodi.

SP110 rappresenta, invece, una proposta avanzata, evoluta e rivoluzionaria che apre un nuovo capitolo nel settore dello yachting poiché capace di unire una sensibilità green ad un comfort unico e a performance ineguagliabili. Con il nuovo progetto, Sanlorenzo punta così a scrivere una nuova storia di successo nella nautica da diporto ed entrare nel mondo delle imbarcazioni sportive con uno yacht che esce dalle convenzioni. SP110 nasce infatti da una piattaforma tecnologica avanzata che unisce innovazione e sostenibilità a un design che predilige il massimo comfort. Un progetto reso possibile dalla collaborazione di un team di professionisti ai massimi livelli nelle singole competenze: Bernardo Zuccon per gli esterni, Tilli Antonelli per lo sviluppo prodotto in Sanlorenzo, Marco Arnaboldi per il progetto dello scafo, Piero Lissoni per gli interni.
Primo yacht della gamma SP – “Smart Performance” -, è il risultato di uno studio ambizioso: garantire alte prestazioni con il massimo dell’efficienza energetica grazie ad una propulsione frazionata composta da tre motori sensibilmente più piccoli, con un ottimale rapporto tra peso e potenza. In base alle condizioni e alle esigenze dell’armatore, la barca è in grado di spostarsi utilizzando un solo motore, una coppia o tutti e tre, permettendo quindi una grande flessibilità, consumi ridotti e una diversa autonomia in funzione della velocità desiderata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui