Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

La grande nautica è Serenissima

Pubblicato il:

Condividi:

È iniziato il countdown alla terza edizione del Salone Nautico di Venezia, in programma da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno all’Arsenale, che grazie alla collaborazione della Marina Militare aprirà i suoi spazi e specchi acquei, per accogliere espositori e visitatori in un trait d’union di tradizione e modernità. Una staffetta lunga nove giorni in cui a passarsi il testimone saranno cultura, storia, arte, barche, yacht ed eccellenze, della produzione cantieristica e di tutto quanto le ruota intorno. «Ci sarà, soprattutto, tanta sostenibilità, tema su cui la nostra città si è candidata a capitale mondiale». Le parole sono ovviamente quelle del primo cittadino, Luigi Brugnaro, che alla vigilia della terza edizione ha espresso grande soddisfazione per aver portato a compimento lo slogan lanciato per la prima, quando aveva dichiarato: «L’arte navale torna a casa». Sin dall’anno scorso si può quindi affermare che l’arte navale «è tornata a casa» e che piace sempre di più ai produttori.

«In questa nuova edizione – illustra al riguardo il direttore commerciale del Salone Nautico di Venezia Alberto Bozzo –, cresce del 25% il numero delle imbarcazioni esposte, che passa da 240 a 300 (di cui 240 in acqua) per una lunghezza totale di 2,7 chilometri. Che la manifestazione piaccia lo dimostra il fatto che il 98% degli espositori dell’edizione del 2021 ha riconfermato la presenza». Una flotta di 200, tra habitué e new entry, pronti ad accogliere il pubblico di appassionati lungo gli oltre 1.000 metri di pontili e 30.000 mq di spazi espositivi esterni allestiti in Arsenale. Anche quest’anno si potrà così far visita ai grandi gruppi della costruzione nazionale e internazionale.

Torna Azimut Yachts che parteciperà con una line up importante, costituita da quattro modelli: Fly 60, Fly 78, Magellano 66 e Magellano 25 Metri nella sua versione Timeless. «Abbiamo creduto nel Salone di Venezia fin dall’inizio», ha dichiarato la vice presidente di Azimut|Benetti GroupGiovanna Vitelli, che ha aggiunto: «La sua importanza e prestigio derivano non soltanto dal carattere internazionale della cornice, da sempre meta di visitatori in particolare dalla Mitteleuropa e dai Paesi dell’Est, ma anche dalla grande creatività e professionalità nell’organizzazione, di cui dà prova anno dopo anno».

Espone per la prima volta a Venezia Sanlorenzo, già protagonista della primavera veneziana quale sponsor del Padiglione Italia della Biennale Arte con un abbinamento che unisce la sua vocazione industriale all’opera di Gian Maria Tosatti. Tra gli yacht esposti ci sarà anche il 32 metri SL106 che incarna il core business della produzione, che si articola in diverse linee.
«Siamo felici di partecipare – dichiara il Cav. Massimo Perotti, presidente e Ceo di Sanlorenzo -, era necessario un salone sul mercato orientale. Siamo già main partner del Padiglione Italia, lo saremo anche per la Biennale Architettura e Sanlorenzo si concentrerà sempre più su Venezia. La nautica italiana è leader al mondo e questo deve diventare il salone dei super yacht e delle navi da diporto, di cui costruisce 550 unità su un totale di 1024».

Il Gruppo Ferretti, il primo a credere nell’appuntamento, sarà presente in forze con ben dieci modelli di successo – wallytender43 XFerretti Yachts 1000Ferretti Yachts 850Ferretti Yachts 780Ferretti Yachts 670Pershing 7X e 6XRivamare Custom Line 106’ – e, soprattutto, con il debutto in anteprima mondiale del nuovo capolavoro Wally, il wallypower58.
«Il Salone Nautico di Venezia – afferma l’avvocato Alberto Galassi, Ceo di Ferretti Group -, rappresenta il Made in Italy e sono preoccupato perché il prossimo anno ci sarà battaglia per i posti perché dal Libano a Venezia è l’unico salone del Mediterraneo orientale. Venezia è la città più bella del mondo, offre logistica, la Biennale, i musei, ospitalità e fa la differenza. Il privilegio di esserci è nostro e inviteremo i nostri clienti a vedere le barche più belle del mondo nella città più bella del mondo».

Dall’Inghilterra arriva Sunseeker, una presenza che apre la kermesse al respiro internazionale, come sottolineato dall’Ing. Andrea Frabetti, Ceo di Sunseeker International, che ha aggiunto: «Parteciperemo con alcuni dei modelli più rappresentativi del nostro core business, come il 68 Manhattan e il 65 Sport Yacht, che ha debuttato l’anno scorso incontrando immediati favori. L’Adriatico è un mercato in cui siamo presenti e vendiamo, assieme a Sunseeker Italy, con soddisfazione, tanto da avere uffici di rappresentanza anche in Croazia e in Montenegro».
A proposito di estero, operatori e giornalisti arriveranno da tutto il mondo grazie al supporto riconosciuto per la prima volta al Salone da parte di Agenzia ICE in coordinamento con il Ministero per il Commercio Estero.

Tornando agli espositori, tra i produttori di imbarcazioni a motore e pneumatiche citiamo anche Anvera, Absolute, Arcadia Yachts, Falcon Tenders, Frauscher, Invictus, Monachus Yachts, Pardo Yachts, Rizzardi e Sessa. Per la vela Beneteau, Italia Yachts, Lagoon, Mylius, More, Pegasus Yachts e Wauquiez.
A questi e molti altri si aggiungono le realtà specializzate in imbarcazioni elettriche. Saranno 36 quelle esposte a Venezia. «Il tema orizzontale del Salone – come evidenziato dal direttore operativo di Vela spa, Fabrizio D’Oria -, sarà infatti la sostenibilità, che vede Venezia in prima linea come candidata mondiale grazie alla sua conformazione che la rende un laboratorio a cielo aperto capace di guardare al futuro, promuovendo un modello ambientale».
Ambiente e tecnologie a basso impatto rappresenteranno il filo conduttore di tutte le aree tematiche, oltre che della ricca proposta convegnistica, con una una trentina di approfondimenti che indagheranno i diversi temi legati all’andar per mare in maniera sostenibile.
Tra i protagonisti di questa evoluzione green anche Yamaha che presenterà Harmo, un motore elettrico montato su Respiro, barca prodotta a Lido di Venezia da Venmar. E ancora Huracan Marine, Torqeedo, il cantiere svedese Candela Speed Boat con la prima mondiale di C8 e un nuovo progetto di “water taxi” foiling, l’inglese Aqua Super Power con nuove stazioni di ricarica. Ci sarà apazio anche per la seconda edizione della E-regatta e l’attesa premiere mondiale (a terra e in acqua) di RaceBird, la barca elettrica equipaggiata con foil che nel 2023 gareggerà nel nuovo campionato mondiale offshore UIM E1.

Il profumo della tradizione, ma con le inconfondibili note della tecnologia, accompagnerà la visita tra gli stand dedicati alla cantieristica tradizionale veneziana, con le barche che ogni giorno navigano in Laguna per consentire alla città di vivere. Non poteva ovviamente mancare l’area dedicata alla Marina Militare, che parteciperà con nave Procida, nave Comandante Tedeschi e nave Comandante Foscari (questa in riva San Biagio) e con un’esibizione di un team di avio lancio da due elicotteri che toccherà lo specchio acqueo dell’Arsenale con un ammaraggio di precisione.
Da non perdere sarà, infine, la proclamazione dei vincitori dell’ambito Premio Barca dell’Anno della rivista Vela e Motore dedicato, in linea con il leitmotiv del Salone, alla grande sfida cui la nautica è chiamata: un approccio innovativo e insieme etico per barche e prodotti concretamente sostenibili.
Tre le categorie in gara: superyacht (barca o cantiere presente in fiera), prodotto o imbarcazione (presente in fiera), menzione speciale (prodotto non presente in fiera). La giura di esperti è composta da Paola Gualeni (professore ordinario di progetto della nave all’Università degli Studi di Genova), Carlo Nuvolari (progettista e cofondatore di Nuvolari Lenard), Giorgio Gallo (Yachting Italy & South Centre Head Rina) e Gianni Darai (consigliere di Assonautica Venezia).
La premiazione lunedì 30 maggio alle 19 presso l’Area Sommergibile.

Ultimi articoli

Il mare e la sua essenza al centro di SEIF 2022

SEIF è l'acronimo di Sea Essence International Festival, l'appuntamento dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare che dall'8 al 10 luglio torna all'isola...

Al via il nono Monaco Energy Boat Challenge

L'appuntamento è da lunedì 4 a sabato 9 luglio quando il Principato di Monaco ospiterà la nona edizione del Monaco Energy Boat Challenge, evento...

Nel cuore di comando di TEAM Italia

Il passaggio dall'aria infuocata dell'esterno - i capannoni dell'area artigianale di Livorno - agli accoglienti e moderni spazi della nuova sede di TEAM Italia ha...

C-MAP: con Genesis la mappatura è nelle mani degli utenti

Il brand di Navico leader nella cartografia nautica digitale e nella mappatura basata su cloud ha reso disponibili i dati cartografici Genesis basati su...

Mettetevi comodi, ne vale la pena. L’invito è di Besenzoni

Armoniche, ergonomiche, qualitativamente eccellenti. Sono le poltrone pilota di Besenzoni: 50 modelli differenti - con una produzione aumentata del 30% in tre anni -...

Luxury Living Group sale a bordo del nuovo RSY 40m EXP

È all'insegna del buon gusto, dell'eleganza e della raffinatezza il decor degli ambienti interni del nuovo modello di Rosetti Superyachts che, forte del successo di...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui