Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Perini Navi a TISG, Costantino allarga i confini dell’impero

Pubblicato il:

Condividi:

 

La “favola” di Perini Navi si era interrotta a Marzo 2020 con il fermo produttivo e, definitivamente, a Gennaio 2021 con la dichiarazione di fallimento da parte del Tribunale di Lucca. La forza del brand e il suo valore non si erano invece mai sopiti. La svolta il 22 Dicembre 2021, con l’acquisto all’asta, al terzo tentativo, da parte del Gruppo toscano TISG, cui spetta l’onore e l’onere di rilanciare l’Azienda e tenere alto il nome di una delle più belle pagine della letteratura nautica mondiale.

(di Olimpia De Casa)
Il Gruppo amministrato da Giovanni Costantino si aggiudica all’asta, per 80 milioni di euro, Perini Navi, dichiarata fallita il 29 Gennaio 2021 dal Tribunale di Lucca. La notizia rappresenta un lieto fine alla travagliata storia del brand conosciuto in tutto il mondo grazie alle straordinarie intuizioni del suo fondatore, Fabio Perini, imprenditore lungimirante capace di ideare, a inizio anni Ottanta, un sistema di verricelli automatici che ha permesso al cantiere di realizzare imbarcazioni a vela di grandi dimensioni governabili da un equipaggio estremamente ridotto. Un modello di business dimostratosi vincente – vista la rivoluzione che per l’epoca era rappresentata dall’introduzione a bordo di quegli automatismi – e “illuminante” sullo stato dell’arte raggiungibile da una delle produzioni italiane più raffinate e apprezzate universalmente. The Italian Sea Group, attraverso la propria controllata al 100% New Sail S.r.l., diviene così proprietaria del compendio mobiliare e immobiliare dei cantieri navali di Viareggio e La Spezia, di quello immobiliare di Pisa, della commessa n. 2369 in costruzione, dei marchi e dei brevetti, del 100% della partecipazione sociale in Perini Navi U.S.A. Inc. e dei rapporti giuridici in essere con dipendenti e terzi. Si è così infranta l’offerta presentata il 26 Ottobre 2021 da Restart S.p.A., la NewCo che per il salvataggio di Perini Navi aveva visto allearsi, in joint venture paritetica, due dei maggiori player dell’eccellenza nautica italiana, Sanlorenzo e Ferretti Group. TISG finanzierà l’operazione di acquisizione del marchio Perini Navi tramite le disponibilità di cassa, reinvestendo una significativa quota dei proventi raccolti in IPO all’inizio del giugno scorso, oltre che attraverso linee di credito bancarie. Per il Gruppo toscano, il risultato appena concretizzatosi rappresenta un’opportunità strategica significativa, che potrà consentire alla Società di rafforzare il proprio posizionamento nel segmento degli yacht a vela di grandi dimensioni in cui è già fortemente attiva. Sono, infatti, di questo ultimo mese dell’anno le firme dei contratti per due ketch di 56 metri, che si aggiungono al progetto Art Explora, a marchio Admiral, in costruzione nel cantiere di Marina di Carrara. Con i suoi 46,50 m di lunghezza, 17,30 m di larghezza e un imponente albero di 50 m, è un catamarano ad alta innovazione sostenibile tra i più grandi al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui