Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

ISA GT 45, una bella ventata di freschezza

Pubblicato il:

Condividi:

L’ultimo nato in casa ISA Yachts, brand di Palumbo Superyachts, è un 45 metri dalle linee decise e sportive, marcate da una prua a piombo, dagli archi laterali che congiungono i tre ponti (segno distintivo del cantiere di Ancona) e dall’hard-top a pinna che alleggerisce e slancia il profilo.
ISA GT 45 Aria SF è frutto del lavoro congiunto di Palumbo Superyachts, responsabile dell’architettura navale, Team for Design – Enrico Gobbi, autore del design esterno, e Luca Dini Design & Architecture, che ha dato forma agli interni.
Il mare, la luce e l’aria, appunto, sono i veri protagonisti di ogni ambiente, accompagnati da elementi tecnici, funzionali, minimali con un forte rimando al mondo delle auto, della velocità e ai colori primari.

Da notare, in particolare, il pavimento: un morbido effetto tappeto ottenuto miscelando listelli di legno trattati con diverse lavorazioni materiche. Una trama che sale sulle porte creando lievi illusioni ottiche. A cielino, pelle bianca e specchi aiutano a moltiplicare la briosa ospitalità degli interni e i riflessi del mare mentre la palette di tonalità neutre contribuisce a un’atmosfera rilassante. I tocchi di blu e rosso danno intensità a interni tecnici, a tratti d’impronta industriale, e con una spiccata anima automotive, soprattutto nei dettagli in carbonio, rosewood e pelle/cuoi impunturati realizzati custom da Tramontano.

Aria SF accoglie dieci persone in cinque cabine: due vip e due doppie con letti gemelli, trasformabili in matrimoniali, sul ponte inferiore e l’armatoriale a prua del main deck. Quest’ultima si sviluppa a tutto baglio ed include ingresso con divano e tv, cabina armadio, sala da bagno, terrazzino privato sulla murata di destra e acesso diretto alla lounge esterna di prua. Di grande impatto le paratie alle spalle dei letti, realizzazioni artistiche in resina materica create su bozzetto personalizzato, con richiami astratti ai temi cari all’armatore: onde, sabbia, rocce, coralli, vento, velocità. Stessa scelta, ma con una carta da parati realizzata custom, in ogni bagno e sulla parete delle scale interne.
Tra gli atout delle aree esterne, la palestra attrezzata sul fly, che consente una vista mozzafiato anche durante la pratica sportiva, e il telescopio ancorato a prua per godere della volta stellata da un avamposto privilegiato.
Il carbonio torna protagonista nel portellone di poppa che cela il beach club, sormontato a sua volta da una piscina con una sezione vetrata per far filtrare la luce naturale, e nel fregio inserito nella sezione prodiera dello scafo a evidenziare la dinamicità della linea. Tutte le parti in carbonio sono state realizzate da Tecno Tessile Adler.
All’equipaggio di sette persone sono riservate tre cabine doppie sottocoperta oltre a quella del comandante, sull’upper deck.

In sala macchine due Cat C32 Acert da 1.300 cavalli ciascuno grazie ai quali ISA GT 45 può raggiungere una velocità massima di 16 nodi.
La presentazione ufficiale al Cannes Yachting Festival e al Monaco Yacht Show di settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui