Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Gozzo 35 Cabin by Apreamare: comodo e stiloso

Pubblicato il:

Condividi:

La nuova versione del Cabin 35 di Apreamare è molto più di un gozzo cabinato: è un mezzo concepito, da Cataldo Aprea, e disegnato, da Marco Casali e Umberto Tagliavini, per navigare tutto l’anno e in ogni condizione meteomarina all’insegna di sicurezza, comodità e massima godibilità. L’ultimo nato, che sarà presentato al pubblico nei primi mesi del 2024, si presta, infatti, a crociere di più giorni vero qualsiasi destinazione, dai mari del Nord Europa ai grandi laghi americani sino alla Turchia, dove la richiesta è molto alta. L’idea di Cataldo Aprea è del resto quella di abbracciare nuovi segmenti di clientela e nuovi mercati puntando su solidità costruttiva, vivibilità e facilità di gestione anche da parte di una sola persona. Tutto il resto rimane fedele alle carte vincenti dei progetti di casa Apreamare: grande tenuta del mare, stabilità, comfort, bellezza delle forme e linee che richiamano la centenaria tradizione dei gozzi sorrentini. Nasce così un modello che, se nell’impostazione generale rimanda alla versione open, nel concept risponde a esigenze e stili di vita diversi. Elegante e d’impatto, la tuga trasmette un profondo senso di protezione a tutto il pozzetto: il volume della struttura è alleggerito da grandi vetrate perimetrali che inondano il salone di luce e regalano agli ospiti una visuale a 360 gradi sull’orizzonte. Interni ed esterni dialogano in perfetta armonia tramite una portafinestra apribile su quattro ante con duplice funzione: creare un unico grande spazio di connessione fra indoor e outdoor e, quando chiuse, proteggere gli ospiti dalla calura eccessiva o dal maltempo. Qui, infatti, oltre alla postazione di comando con una cucina funzionale provvista di lavello e piano cottura, è prevista una dinette a L per pranzi e cene in compagnia nel massimo comfort.

Nel nuovo Gozzo 35 Cabin, la prerogativa del gozzo sorrentino emerge in tutta la sua portata non solo per l’intensa sensazione di vivere a stretto contatto con il mare e la natura, ma anche per la cura delle aree pensate per la comodità di bordo: l’estesa plancetta di poppa, lo spazioso prendisole prodiero con seduta panoramica, il tavolo estraibile a L per sei persone in pozzetto, l’ampiezza dei passavanti laterali. Le murate alte hanno inoltre permesso di alzare il piano di coperta per aumentare i volumi interni, senza compromettere la linea. In questo modo, la falchetta è ridotta di circa 20 cm ed è stata aggiunta una battagliola per dare continuità al profilo, ma soprattutto per aggiungere sicurezza viste le spiccate doti croceristiche e di navigazione del nuovo modello. Una soluzione progettuale che permette anche di ottenere volumetrie importanti per un’imbarcazione omologata come natante.

Sull’abitabilità degli spazi sottocoperta si sono quindi concentrati gli studi per un layout a due cabine e un bagno: pur restando invariato il disegno della zona prodiera, ad avvantaggiarsi della nuova impostazione sono il bagno e la doccia, ora con piano di calpestio più grande. Anche la cabina ospiti a centro barca guadagna in ampiezza consentendo un letto di 140 centimetri di larghezza massima. In termini di propulsione, Gozzo 35 Cabin offre la possibilità di scegliere tra una coppia di piedi poppieri Volvo Penta D4-270 DPI o D4-320 DPI, oppure la tradizionale linea d’asse Volvo Penta D4-320.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui