Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Custom Line 140′: la grande bellezza

Pubblicato il:

Condividi:

Design made in Italy, comfort e tecnologia avanzata si incontrano a bordo del superyacht Custom Line 140′, nuova ammiraglia del brand del Gruppo Ferretti. Esposto in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival e al Monaco Yacht Show 2022, è il terzo Custom Line firmato da Francesco Paszkowski Design per la progettazione degli esterni e degli interni, questi ultimi realizzati con la collaborazione di Margherita Casprini e del Custom Line Atelier. Progettato insieme al Comitato Strategico di Prodotto e la Direzione Engineering Ferretti Group, appartiene alla linea planante del brand e si caratterizza, quindi, per l’indole marcatamente sportiva e l’eleganza delle linee tese, che corrono da prua a poppa dando vita a una raffinata alternanza materica e cromatica di vetrate scure e superfici strutturali chiare. Tra i dettagli stilisto funzionali spiccano il disegno a Y della battagliola in alluminio verniciato e l’ampiezza delle finestrature a scafo e delle vetrate terra cielo di main e upper deck. Degni di nota sono gli spazi che, con oltre 300 metri quadrati di aree interne e più di 200 all’esterno, presentano la suddivisione tipica delle navi da diporto di dimensioni maggiori. Il layout, che si sviluppa su quattro ponti, prevede ambienti sociali interconnessi tra esterni e interni e un’architettura che mantiene separate, su ogni livello, le zone dedicate all’armatore e ai suoi ospiti da quelle utilizzate dal personale di bordo.
L’utilizzo di materiale composito e fibra di carbonio per scafo, struttura e hard top ha permesso pesi ridotti (la stazza lorda è di 398 GT) e un pescaggio limitato, che consente di navigare in acque basse come quelle del Mar dei Caraibi. Aspetti che aggiungono valore al progetto navale e si accompagnano ad un livello di comfort altissimo, raggiunto grazie alla ricerca che ha contraddistinto lo studio e lo sviluppo di ogni dettaglio. Citiamo a titolo di esempio le altezze superiori a 2 metri su ogni ponte e le vetrate a tutta altezza che permettono alla luce naturale di “illuminare” gli ambienti e di esaltare l’armonia tra le finiture degli arredi e le soluzioni progettuali.

Ponte principale
Una porta vetrata a tutta altezza con duplice apertura, sliding e a battente, unisce il living alla zona lounge esterna, una comoda area conviviale di 30 metri quadrati in cui spiccano i colori definiti degli arredi. Il salone principale di 45 metri quadrati con area dining e living è un ambiente formale e dalle linee sinuose che, con una palette di materiali e arredi, dal cuoio naturale alle nuance dell’avorio, sino al pavimento in parquet rovere scuro, rappresenta perfettamente i concetti di eleganza e design tipici di Custom Line. Da sottolineare la ricercatezza artigianale nella finitura di cielini e mobili in cuoio taglio diamante. Spazi molto ampi, altezze interne di 2,10 metri e quattro grandi vetrate sulle murate laterali, di cui la prima a dritta nave apribile, trasmettono una sensazione di fluidità e dilatazione dei volumi regalando un contatto intenso e diretto con il mare.
Proseguendo lungo il ponte, il percorso si articola nella lobby centrale con una scala dal design minimalista – dominata dalle splendide luci a sospensione, iconiche e di design, calde e sensuali, in vetro soffiato di Murano – che collega il ponte principale a quelli inferiore e superiore. Questo ambiente dalle dimensioni generose, solitamente previsto per navi da diporto di metratura superiore a 50 metri, si apre sulla sala da pranzo, verso poppa, con un tavolo per dieci commensali.
Verso prua l’esclusivo appartamento armatoriale full beam di 44 metri quadrati vista mare. L’ingresso, con doppia cabina armadio, conduce all’ambiente dominato dal letto centrale in cui la boiserie in legno chiaro cannettato, poggiata sullo specchio di fondo, esprime tutta la maestria degli artigiani Custom Line.
La finestratura laterale a dritta nave permette inoltre la versione con la terrazza a picco sul mare, con apertura elettroidraulica verso l’esterno sia della piattaforma calpestabile sia del tientibene. La sala da bagno a tutta larghezza, con ampia doccia ed esclusiva vasca dal gusto moderno, crea un’ulteriore oasi privata di benessere.
A centro nave, la cucina professionale in acciaio con capienti aree storage. Le aree di servizio, ben organizzate e funzionali, sono a sinistra nave di ogni ponte, ben collegate da una scala interna e da un passavivande di servizio, che facilitano gli spostamenti interni della crew con la cucina sino al sun deck, così da preservare l’intimità degli ospiti.

Ponte inferiore
Il lower deck ospita tre cabine vip e una ospiti con due letti gemelli, ognuna con bagno en-suite. I colori, i materiali e i motivi riprendono quelli degli ambienti del ponte principale, con tinte prevalentemente naturali nei toni del grigio e tortora per trasmettere una sensazione squisitamente avvolgente e di calore. Cielini e mobili su misura sono rivestiti in suede, mentre le paratie sono in essenza rovere fiammato sabbia. A estrema prua, l’area equipaggio con tre cabine doppie con bagno en-suite, cui si aggiunge quella del comandante, che si trova, invece, nel ponte superiore accanto alla plancia di comando. A poppa, la sala macchine e il garage che può accogliere un tender Williams SportJet 525 e un jet ski. Il varo e l’alaggio del tender vengono facilitati grazie all’abbassamento della slitta fungendo in questo modo da rampa. La beach area, grazie a un sistema elettroidraulico di ultima generazione, permette di trasformare la parte poppiera in una terrazza a filo d’acqua con solarium, convertibile in spazio lounge. Priva di elementi tecnici, la zona può essere arredata liberamente con mobili free standing, secondo le richieste dell’armatore.

Ponte superiore
L’upper deck si articola in due aree esterne multifunzionali e distinte. A prua, l’ampia zona living, con sedute, tavoli e zone prendisole, è collegata direttamente all’area “Alfresco dining” di poppa attraverso i camminamenti laterali: a dritta quello per armatore e ospiti e a sinistra quello per l’equipaggio. L’area prodiera ospita anche un garage per il ricovero di un tender o una rescue boat. Il pozzetto di poppa accoglie invece lounge e dining area: oltre 42 metri quadrati che dialogano direttamente con lo sky lounge panoramico interno di oltre 25 metri quadrati. I due ambienti interconnessi garantiscono un’esperienza indoor-outdoor autentica grazie alle porte scorrevoli ad apertura totale e a vetrate a tutta altezza, apribili su entrambe le murate, per esaltare la sensazione di leggerezza e creare un’oasi di tranquillità con vista a 180° sul mare.

Ponte sole
Il sundeck si sviluppa su una superficie di oltre 70 metri quadrati e si suddivide in tre aree virtuali outdoor che si fondono in una visuale unica a 360° sul paesaggio via via incontrato. La zona relax di poppa, attrezzata con piscina idromassaggio e lettini prendisole, e quella di prua, con american bar strutturale, si uniscono a mezza nave all’estesa zona lounge, allestita con divani e riparata dall’hard top realizzato in fibra di carbonio. L’accesso al ponte prevede due scale: posteriore per gli ospiti e anteriore, a scomparsa, per il personale di bordo.

Propulsione e tecnologia
La motorizzazione prevede una coppia di propulsori Mtu 16V 2000 M96L dalla potenza di 2638 mhp l’uno. Anche per il 140′, come per tutti gli yacht Custom Line di ultima generazione, è disponibile su richiesta la certificazione IMO TIER III (International Maritime Organization), che tutela la salvaguardia dell’ambiente riducendo le emissioni degli ossidi di azoto (Nox), in accordo alla visione progettuale del Gruppo Ferretti, incentrata su rispetto ambientale e sviluppo sostenibile. Tra gli atout tecnici, la carena a dislocamento veloce, che permette di raggiungere una velocità massima di 21,5 nodi, è un vero plus considerati i volumi e il dislocamento dello yacht. Custom Line 140’ è infatti il più grande mai costruito dal cantiere: con una stazza lorda appena sotto 400 GT, assicura performance elevate grazie all’impiego di tecnologie innovative di alleggerimento e all’utilizzo di fibra di carbonio e materiali ibridi. La plancia di comando rialzata è provvista di sistema I-Bridge (Integrated Bridge Solution) concepito unendo l’esperienza di crociera dei migliori comandanti dell’industria nautica al know how dell’elettronica. Il risultato è un prodotto sicuro, affidabile e facile da usare, ma anche ergonomico e dal design elegantemente smart. Il “multicontrol system” facilita il controllo e la gestione completa di tutti i sistemi attraverso un dispositivo con un’unica interfaccia logica, intelligente e intuitiva composta da quattro monitor touch screen da 24’’ (27” nella dotazione optional).
Nell’ottica della massima attenzione al benessere in navigazione, lo yacht gode di comfort acustico e privacy senza eguali, grazie a uno studio mirato delle singole sorgenti di rumore e al loro posizionamento nello yacht. L’adozione di pavimentazione flottante, l’utilizzo di materiali specifici e una coibentazione supplementare fra le paratie e nei cielini sono solo alcune delle soluzioni all’avanguardia adottate a bordo. L’attenzione si concentra, inoltre, sui livelli di privacy e di separazione tra la zona ospiti e gli ambienti equipaggio, e delle aree tecniche, grazie a passaggi stagni che eliminano gli elementi di disturbo. Il comfort in navigazione e in ormeggio viene assicurato anche da pinne stabilizzatrici Naiad 525, e da tre stabilizzatori giroscopici Seakeeper NG18 previsti su richiesta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui