Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

CRN RIO, un sogno diventato realtà

Pubblicato il:

Condividi:

Creazione sartoriale, realizzazione custom, opera su misura. Quante volte lo abbiamo letto, quanto volte lo abbiamo scritto, quante volte ci è stato sottolineato. Spesso a ragione, altre volte per cavalcare formule ad effetto che danno l’idea della produzione artigianale, ma che talvolta rimangono slogan non contestualizzati. Un’abitudine diffusa (quella di non dettagliare il “bespoke” insito nel concetto di opera unica) che, specie in relazione a unità di medie e piccole dimensioni, può confondersi con quello di oggetto personalizzabile nella scelta tra opzioni o versioni (solitamente propulsioni, colori e accessori) disponibili. Su imbarcazioni di lunghezza superiore a 24 metri, il “su misura” è ovviamente molto più pertinente, quando non addirittura scontato: tanto più cresce la taglia quanto più la realizzazione è customizzata. È il caso del 62 metri RIO di CRN, brand del Gruppo Ferretti nato nel 1963 e non a caso specializzato in navi in acciaio e alluminio di lunghezza superiore ai 45 metri. Definire, quindi, l’ultimo esemplare, che ha debuttato in anteprima mondiale al Monaco Yacht Show 2022, un’opera d’arte navale completamente sartoriale non è un luogo comune, ma l’unica espressione che meglio si addice al risultato conseguito dalla Super Yacht Yard di Ancona.

Progettato e costruito da CRN in stretta collaborazione con lo studio olandese Omega Architects, che ha curato il concept degli esterni, e con lo studio di Pulina Exclusive Interiors, a cui sono stati affidati gli interni, RIO presenta una personalità dinamica e sportiva, grazie alla perfetta fusione, ed equilibro, tra indoor e outdoor. L’armatore è stato rappresentato da TWW Yachts, che tramite TWW Yacht Management ha anche fornito consulenza tecnica, supervisionando le attività di project management e di ispezione durante le fasi finali del processo di costruzione e sino alla gestione operativa.
Con una lunghezza di 62 metri e una larghezza di 11,20, RIO si sviluppa su quattro ponti e può accogliere dodici ospiti tra appartamento armatoriale e cinque cabine: due vip a tutto baglio, una a prua del main deck e l’altra nel lower deck, e tre suite, due matrimoniali e una doppia, nel ponte inferiore, servite da ascensore. Altre nove cabine sono riservate ai quindici membri dell’equipaggio.
Realizzato con il chiaro intento di rendere unico il piacere della vita a bordo, il nuovo 62 metri beneficia di una sapiente distribuzione e valorizzazione degli spazi grazie a un layout molto fluido, progettato per unire senza soluzione di continuità le vaste zone living interne ed esterne. Tutte le aree open air sono state concepite per essere vissute come spazi multifunzionali, votati sia al relax sia ai momenti di svago da trascorrere insieme agli affetti più cari, godendo appieno della vita all’aria aperta e del costante contatto con il mare. A bordo è così possibile vivere un’esperienza di crociera davvero personalizzata che, unendo spirito di libertà e desiderio di privacy, permette di scegliere se trascorrere ore in intimità o momenti di condivisione con famigliari ed amici.

Su specifica richiesta del committente, che per i membri più giovani della famiglia desiderava ambienti luminosi e un’atmosfera gioiosa e piena di colore, si è dato vita a un concept dal sapore tropicale dove la leggerezza del bianco e i materiali naturali sono illuminati da pennellate di nuance sapientemente mixate a decorazioni vivaci ed esotiche.
L’uso prevalente delle tonalità del mare, come il turchese pastello e le diverse gradazioni dell’azzurro, per finiture, arredi e tessili in texture customizzate, si armonizza con il bianco delle pareti ed è ulteriormente arricchito da dettagli – nei toni del blu e del fucsia o del verde e del grigio – che caratterizzano ciascun ponte.
Le essenze principali sono il noce americano e il rovere laccato bianco lavorato a doghe, scelti per pavimenti e pareti di tutta l’imbarcazione. I marmi Crema d’Orcia e Calacatta Vagli Oro dei bagni riprendono le sfumature chiare predominanti, mentre le note più colorate ed intense nei toni del blu del marmo Azul Macauba, utilizzato nei saloni, e quelle nelle sfumature del verde del marmo Irish Green, per gli american bar delle aree esterne, accendono gli ambienti con combinazioni cromatiche di ispirazione marina.
A dare carattere agli ambienti interni concorrono creativi dettagli di stile e opere d’arte presenti in ogni ponte. Vibrante è invece l’effetto ottenuto grazie all’utilizzo di preziose carte da parati e decorazioni in stile jungle, come quelle che adornano i pannelli dipinti a mano della lobby armatoriale.
Gli interiors sono realizzati da Zago, società del Gruppo Ferretti nata oltre un secolo fa come piccolo laboratorio artigianale del legno e oggi affermata realtà nel settore dell’arredamento navale bespoke, un’eccellenza manifatturiera del made in Italy. Raffinata anche la scelta di dotare tutte le aree guest, come la suite armatoriale e le cabine ospiti, delle più avanzate tecnologie domotiche, che permettono di controllare e personalizzare da tablet il sistema di climatizzazione, l’accensione, spegnimento e intensità delle luci, l’apertura e chiusura delle tende oscuranti e, naturalmente, tutti i dispositivi audio-video.
Nel garage a tutto baglio collocato a prua c’è tutto ciò che serve per il divertimento e le escursioni: due moto d’acqua, vari water toys, un tender Pascoe Beachlander di otto metri e un secondo di quasi cinque per l’equipaggio e da utilizzare come rescue boat. RIO è inoltre “servito” da una chase boat Sacs Rebel 47 di 14 metri.
I due motori Caterpillar 3.512C Acert (1.230kW @ 1.800 rpm) alloggiati in sala macchine permettono al superyacht – certificato IMO Tier III (e quindi in grado di abbattere del 70% le emissioni nocive degli ossidi di azoto contenuti nei gas di scarico) – di raggiungere una velocità massima di 15 nodi e una velocità di crociera di 12.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui