Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Campionati Mondiali di Vela Giovanile: l’appuntamento è sul Garda

Pubblicato il:

Condividi:

Dal 12 al 20 luglio più di 400 atleti provenienti da oltre 70 nazioni si sfideranno nelle acque del Garda Trentino per i Campionati Mondiali di Vela Giovanile 2024, il più importante evento velico internazionale dedicato agli atleti Under 19. L’appuntamento, che prevede undici sotto sfide distribuite in 6 classi, contempla numerose iniziative collaterali pensate dagli organizzatori per coinvolgere in modo esteso l’intero territorio. Considerato uno dei campi di regata più rinomati al mondo, l’alto Garda beneficia dei venti regolari che soffiano con costanza sino all’entroterra: il mattutino Pelèr proveniente da nord e il pomeridiano Ora che soffia da sud. Le sponde settentrionali del Lago sono quindi pronte ad accogliere quasi 450 velisti suddivisi in undici sotto eventi (ILCA6 maschile/misto, ILCA6 femminile, 420 maschile/misto, 420 femminile, iQFOiL maschile, iQFOiL femminile, Formula Kite maschile, Formula Kite femminile, 29er maschile/misto, 29 femminile, Nacra15 misto) distribuiti in 6 classi (29er, 420, ILCA6, Nacra15, Formula Kite e Youth iQFOiL).

Foto-YSWC-Garda-Trentino-5

Mentre le regate si svolgeranno nelle acque antistanti i 6 circoli coinvolti (Fraglia Vela Riva, Lega Navale Italiana, Circolo Vela Arco, Circolo Surf Torbole, Circolo Vela Torbole e Fraglia Vela Malcesine), il lungolago di Riva del Garda sarà il teatro naturale di espositori, operatori ed eventi collaterali che si susseguiranno per trasferire a terra l’emozione e l’adrenalina vissute in acqua. Tra i tanti atleti cresciuti nei circoli locali figurano anche gli ambassador ufficiali dell’evento, che dalle competizioni giovanili hanno raggiunto il tetto del mondo, ispirando le nuove generazioni di velisti: Nicolò Renna, Giorgia Bertuzzi, Chiara Benini Floriani e i campioni olimpici Ruggero Tita e Alessandra Sensini. L’edizione 2024 dei Campionati Mondiali di Vela Giovanile ambisce a ottenere anche il livello Platinum di Clean Regattas, la certificazione di sostenibilità leader a livello mondiale per gli eventi acquatici che prevede, fra le altre cose, il rispetto di 20 parametri e un report di chiusura per stimare l’impatto dell’evento.

Il campo di regata sarà quindi interamente ecosostenibile: oltre alle boe elettriche che permettono di non inquinare il fondo lacustre, verranno utilizzate anche pilotine con motore elettrico per lo stazionamento e 5 prototipi di gommoni elettrici di VSR non ancora in commercio. È inoltre previsto un sistema di trasporti green con barche per i coach, shuttle per gli atleti e convenzioni per il noleggio di bici sul posto. L’evento assumerà poi una vocazione plastic free grazie all’utilizzo di stoviglie e posate in materiali durevoli, fornitura di borracce a tutti i partecipanti e installazione di fontanelle per l’acqua potabile. Le regate saranno trasmesse in streaming online e su ledwall, mentre gli highlight andranno ogni giorno su RAI Italia e RAI Sport.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui