Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Balzi Rossi, il ritorno di un Mito del Ponente

Pubblicato il:

Condividi:

A 40 anni dall’apertura e con un grande passato dietro le spalle, Balzi Rossi, una delle insegne storiche della Liguria – amatissima anche dai francesi – prova a tornare grande affidandosi a un cuoco esperto e di talento come Enrico Marmo, che aveva già portato qui il suo valido contributo tra il 2016 e il 2019. Il ristorante prende il nome dalla spiaggia e dalla nota area archeologica in cui sono stati scoperti, a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, numerosi reperti di epoca paleolitica. Un complesso di grotte situato in frazione Grimaldi, a poca distanza dal valico di frontiera di Ponte San Ludovico. Negli Anni Ottanta e Novanta Balzi Rossi è stato uno dei punti di riferimento per la cucina ligure, del Ponente in primis, con un pubblico di fedeli che arrivavano da lontano per gustare i piatti di Pina Beglia, cuoca magistrale. Un posto elegante con una strepitosa terrazza affacciata sulla costa francese dove lo sguardo spazia dal centro storico di Mentone fino a Cap Martin: in alta stagione consigliamo di prenotare uno di questi ambitissimi tavoli con anticipo. Se attraccate a Ventimiglia, bisogna prendere un taxi e in una dozzina di minuti sarete seduti, mentre dal porto di Mentone-Garavan la distanza è di soli cinque minuti e si può chiedere un transfer al ristorante.

Come abbiamo detto, ora in cucina c’è Enrico Marmo. Lo chef astigiano conosce benissimo la cucina ligure e sa sfruttarne quel mix unico tra il vegetale (vedi l’uso eccellente delle erbe spontanee che raccoglie di persona), il pescato e le carni bianche. Un potenziale immenso che pochi sanno valorizzare come lui e lo si vede nei tre degustazione: Liguria a 85 euro, ossia il territorio, la tradizione, il vegetale; Riviera a 90 euro, dove si va sul mare ma senza perdere l’impronta verde; Momento a 100, il grande mano libera a otto portate. Marmo ha testa, mano e soprattutto il coraggio di rompere le convenzioni: da citare l’interpretazione dei gamberi rossi di Sanremo, serviti con mandorle, pinoli, pesche e limone. In carta ci sono anche quattro piatti iconici della storia ossia la fantasia di pesci e crostacei, i ravioli della Pina, i risoni allo scoglio e gli scampi cotti su braci di ulivo, chele gratinate e piselli. La cantina è sul pezzo, la brigata esperta e di livello. Nessun dubbio: Balzi Rossi ha già ripreso il mare, a tutta vela.

ORMEGGIO PIÙ VICINO: Ventimiglia o Mentone
PLUS: il fascino della storia, la splendida terrazza, la cucina moderna di Enrico Marmo
INDIRIZZO: Via Balzi Rossi 2, Frontiera San Ludovico, Ventimiglia (IM), tel. 0184.38132
http://www.ristorantebalzirossi.it

I PUNTEGGI DI MAURIZIO BERTERA (da 1 a 5)

Location
Cucina
Cantina
Servizio
Rapporto qualità/ prezzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui