Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Baglietto Navy al Seafuture con MST Group

Pubblicato il:

Condividi:

Al Seafuture, vetrina internazionale dedicata alle innovazioni dell’industria della Difesa in corso sino a giovedì 8 giugno all’Arsenale di La Spezia, non poteva mancare Baglietto Navy, la divisione militare del Gruppo Baglietto in prima linea nella fornitura di mezzi speciali da sbarco, attacco veloce, salvataggio, pattugliamento, azioni di polizia e logistica. Baglietto Navy partecipa all’ottava edizione dell’evento inaugurato dal Ministro della Difesa, Guido Crosetto, insieme a MST Group, società con sede a Bromborough (UK) specializzata nel design e nella costruzione di unità navali militari fino 32 metri di lunghezza. Ai rappresentanti del mondo dell’industria e della ricerca di settore, oltre che alle delegazioni delle Marine estere arrivate da tutto il mondo, Baglietto presenta in anteprima mondiale il progetto Combat Boat 15, mezzo in prossima consegna alla Marina Militare Italiana, equipaggiato con un modello rappresentativo della torretta Lionfish 12.7 mm Inner Reloading di Leonardo. MST presenterà invece il progetto FRISC 1200 SPECIAL FORCES, un battello a carena rigida sviluppato sulle specifiche esigenze dei Corpi Speciali ed adottato dalla maggior parte degli Stati europei ed extra europei.

FRISC-1200-SFIn partnership con MBDA, Baglietto Navy presenterà anche il dimostratore FFC15 in versione antisurface warfare (ASuW), equipaggiato con un modello rappresentativo del sistema missilistico antinave Marte MK2/N, un missile “all-weather” e “fire and forget” che integra un sofisticato seeker attivo che ne permette l’utilizzo in scenari complessi ed in prossimità della costa.
Insieme a Baglietto Navy e MST Group, nello stand sul Dock 11 e 12, sarà presente anche INVISIO, società danese specializzata in sistemi di comunicazione avanzati per ambienti rumorosi e critici. Con il sistema ADP – Audio Data Power Hub, lanciato di recente, così come con il sistema INTERCOM, si colma il gap di comunicazione tra gli operatori a bordo e quelli che operano distanti dal mezzo, integrando senza soluzione di continuità le comunicazioni tra il veicolo/mezzo navale e il sistema individuale INVISIO di cui è dotato ogni singolo operatore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui