Emergenza Salento
"Nel ricordo di Alessandro Risolo"

Baglietto DOM133, il primo varo non si scorda mai

Pubblicato il:

Condividi:

Ha lasciato la sede operativa di Marina di Carrara la prima unità di DOM133, il 41 metri in alluminio di Baglietto firmato da Stefano Vafiadis. Lo yacht, che sarà presentato in anteprima mondiale al prossimo Cannes Yachting Festival, ha quindi raggiunto gli stabilimenti di La Spezia, dove verrà completato l’allestimento prima della consegna all’armatore, prevista per l’estate. Nei capannoni toscani proseguono intanto le costruzioni di altri quattro DOM133 che impegneranno le maestranze sino al 2024. Un’attività importante che testimonia il grande successo incontrato dal progetto sin dal debutto.

«Il momento del varo è sempre evento di grande emozione per il cantiere e per il suo armatore, che vede finalmente concretizzarsi un sogno durato alcuni anni – commenta Fabio Ermetto, CCO di Baglietto -. Questo, però, lo è ancora di più perché si tratta di un progetto completamente nuovo che abbiamo fin qui solo immaginato. Vederlo realizzato è per tutti noi motivo di sicuro orgoglio».

Capace di traversate transoceaniche e di raggiungere 17 nodi di velocità massima, DOM133 può navigare anche in acque poco profonde grazie a un pescaggio di soli 2,15 metri.
Le linee, moderne e accattivanti, celano volumi interni generosi (la larghezza è di 8,70 metri) e soluzioni abitative non consuete per la taglia. Significativa, al riguardo, la disposizione del main deck, pensata per garantire un flusso ottimale tra interni ed esterni, valorizzando al contempo l’atmosfera conviviale. Il salone principale, grazie a finestre panoramiche apribili a tutta altezza, diventa così un’estensione naturale dell’area poppiera esterna. Degno di nota è pure il beach club che, divenuto un simbolo delle imbarcazioni di ultima generazione del marchio del Gabbiano, è concepito su due livelli, con piscina a sfioro con fondo sollevabile, per aumentare ulteriormente le dimensioni del pozzetto. Una seconda piscina attende gli ospiti sul sundeck.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui