I colpi in «Cannes» di Ferretti Group

Comments (0) Cannes Yachting Festival, Cantieri, Primo piano, Saloni

  • Alberto Galassi, ad Ferretti Group
    Alberto Galassi, ad Ferretti Group
  • Ferretti Group, la flotta
    Ferretti Group, la flotta
  • Riva 68' Diable
    Riva 68' Diable
  • Riva 76' Perseo Super
    Riva 76' Perseo Super
  • Pershing 6X
    Pershing 6X
  • Wally WHY200
    Wally WHY200
  • Ferretti Yachts 1000
    Ferretti Yachts 1000

(di CHIARA RISOLO)
Splende il sole a Cannes
. Illumina il boat show. Anche se, in verità, c’è chi brilla di luce propria. Ferretti, per esempio. Alla kermesse della Côte arriva con cinque anteprime mondo, vere potenze di fuoco del Gruppo: Riva 68’ Diable, Riva 76’ Perseo Super, Pershing 6X, Wally WHY200 e Ferretti Yachts 1000, il modello più grande mai costruito dal Cantiere di Cattolica. Non solo. Perché oltre a questi debutti, si fa spazio la vivace narrazione dell’avanzamento lavori di imbarcazioni che toccheranno l’acqua nei mesi a venire: il Full Custom 101 Wally, la nuova flotta a vela, composta da tre modelli 110, 130 e 150 semi- custom, il nuovo 58wallypower, il Custom Line 140, il Pershing TØ, soltanto per citarne alcune.
E poi ci sono i numeri, pesanti, elettrizzanti, snocciolati uno a uno durante la conferenza stampa del Gruppo. Li ha illustrati, come si conviene, l’Avvocato Alberto Galassi, amministratore delegato di Ferretti Group: il colosso della nautica chiude i primi sei mesi del 2021 con ricavi che hanno toccato i 457 milioni di euro, in crescita del 78% rispetto al primo semestre del 2020 quando avevano raggiunto i 258 milioni di euro, pari al 75% del valore full year del 2020 che si era chiuso, a 611 milioni di euro. L’EBITDA si attesta a 53 milioni di euro, arrivando quasi a quadruplicare il valore ottenuto nello stesso periodo del 2020 (13,5 milioni di euro). L’utile sale a quota a 23 milioni di euro (2,6 milioni nel primo semestre 2020) e arriva a superare la cifra raggiunta a chiusura d’anno nel 2020, pari a 22 milioni di euro. A giugno 2021 l’order intake ha raggiunto un valore di 493 milioni di euro, rispetto ai 181 milioni rilevati a giugno 2020, facendo lievitare il portafoglio ordini a quota 817 milioni.
Il Gruppo porta avanti il piano investimenti come core asset della propria linea strategica. Nel solo triennio 2018-2020 sono stati investiti in sviluppo prodotto e capacità industriale oltre 200 milioni di euro, che hanno permesso di procedere a ritmo spedito nel rinnovamento della gamma con il lancio di 23 nuovi modelli.
Risultati economici questi degni di una dichiarazione pirotecnica: «Nello sport è l’anno dell’Italia, nella nautica il campione è Ferretti Group, che sta impressionando tutti con barche strepitose e numeri da record. Davvero non c’è momento migliore per tornare a Cannes in presenza, con una super flotta di 23 yacht e 5 anteprime mondiali che raccontano meglio di ogni parola la nostra applicazione verso la bellezza e la performance» ha dichiarato l’Avvocato Alberto Galassi. «Anche la matematica è dalla nostra parte: i numeri dei primi sei mesi sono clamorosi e descrivono una crescita poderosa che premia una strategia industriale votata all’innovazione perenne. Basti pensare che nel solo triennio 2019 -2021 abbiamo presentato 23 nuovi modelli seriali e semi-custom, e ne lanceremo nel prossimo triennio, rinnovando la gamma di tutti i nostri brand. Ci aspetta un fine anno clamoroso» ha concluso l’amministratore delegato. Bien dit!

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *