Besenzoni, uno, proficuo e trino

Comments (0) Accessori, Componenti, Primo piano

 

  • Besenzoni, il team
    Besenzoni, il team
  • Besenzoni
  • Besenzoni
  • Besenzoni
  • Besenzoni
  • Besenzoni, la poltrona total white Matrix P400
    Besenzoni

Conclusa la stagione dei Saloni Nautici, Giorgio Besenzoni, patron di Besenzoni, tira le somme. I conti in termini di soddisfazioni tornano tutti: l’azienda bergamasca, specializzata da 60 anni nella componentistica, a Cannes, Genova e Monaco,  con la sua gamma di prodotti ha fatto centro. Passerelle, portelloni, plancette, scale, finestrature, gruette e poltrone hanno conquistato il pubblico grazie all’inconfondibile Dna italiano che nel mondo, si sa, fa la differenza.
Ma la forza del brand, oltre alla cifra stilistica, sta anche nella capacità di rispondere alle diverse esigenze del mercato in costante evoluzione. Non è un caso che l’azienda abbia tre anime strategiche e produttive distinte, ciascuna con un obiettivo preciso: Besenzoni è improntata sulla produzione tradizionale di serie, Unica ha l’obiettivo di soddisfare i desiderata dei clienti (fornendo anche un supporto per il montaggio a bordo e assistenza post vendita continuativa) e, l’ultima nata, BeElectric, riguarda naturalmente i componenti elettrici a basso impatto ambientale. Così Giorgio Besenzoni: «Queste divisioni sono nate da una progressiva riorganizzazione del lavoro con lo scopo di migliorare i processi produttivi, di vendita e di assistenza. Tutte e tre i comparti stanno riportando risultati molto favorevoli. Nello specifico, Besenzoni segue l’andamento del mercato che in questo momento è in crescita, Unica prosegue nel suo personale trend positivo, con un aumento del fatturato. E anche per quanto riguarda BeElectric, possiamo dire che c’è un fortissimo interesse che si sta concretizzando in ordini su imbarcazioni nuove». Ed è proprio su quest’ultima divisione che si sono incentrate le vetrine del Cannes Boat Show e del Salone di Genova, dove è stato presentato anche il nuovo Salpa Ancora SA 25 a movimentazione elettrica per imbarcazioni di tutte le misure che si è andato ad aggiungere a LaPasserella e LaScala Elettrica. La totale alimentazione elettrica che caratterizza questi prodotti comporta numerosi vantaggi sia per le imbarcazioni sui quali sono montati sia per l’ambiente. Innanzitutto, l’assenza della centralina idraulica rende i sistemi silenziosi e le imbarcazioni più leggere. Ne risulta quindi la qualità fondamentale: un minor impatto sull’ambiente marino, generato dall’automatica riduzione del carburante e dal consumo ridotto di energia a bordo. A Montecarlo, invece, l’azienda ha puntato i fari su Unica con una versione total white della pluripremiata poltrona Matrix P400 firmata in collaborazione con il designer Christian Grande. «I Saloni nautici  hanno riportato sia da parte del pubblico sia dei cantieri un buon entusiasmo, forte interesse e una grande partecipazione che, come di consueto, aspettiamo si concretizzi in ordini veri. Il fatturato è in crescita oltre le aspettative. Molto positivo per noi è aver consolidato rapporti con i clienti già nel nostro portfolio ma anche averne acquisiti di nuovi, sia italiani che esteri». Parola di Giorgio Besenzoni.

 

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *