Riva 76 Perseo: dopo il maquillage diventa “Super”

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

Riva 76 Perseo Super

Nuove soluzioni estetiche ed elementi di design inediti e funzionali: sempre più sportivo, elegante e performante. Riva Perseo 76 s’è rifatto il look e diventa Super. Migliorare un capolavoro, premiato da un incredibile e duraturo successo, è una sfida che solo Riva (Ferretti Group) può raccogliere e vincere, grazie a una ricerca estetica e tecnologica in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro.
Riva 76 Perseo Super è l’evoluzione naturale ed emozionante di quel 76 Perseo che in questi anni ha conquistato una posizione di prima grandezza tra gli sport-fly più apprezzati dagli armatori di tutto il mondo.
La prima unità è già stata venduta e navigherà con il suo armatore già nell’estate 2021.
Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto presieduto da Piero Ferrari, il designer Mauro Micheli, fondatore con Sergio Beretta di Officina Italiana Design e la Direzione Engineering di Ferretti Group, ha una lunghezza fuori tutto di 23,25 metri (76 ft.) e un baglio massimo di 5,75 metri (18 ft.).
Il profilo filante di Riva 76’ Perseo Super presenta oltre 40 mq di superfici vetrate, sullo scafo e nella sovrastruttura. Le linee esterne riprendono ed esaltano il look sportivo del 76’ Perseo, con l’introduzione di nuovi elementi di stile. Da rimarcare i dettagli in mogano e acciaio inox lucido, con funzione sia tecnica che di design, ereditati dalla storia del Cantiere di Sarnico e qui omaggio alla tradizione Riva. Spicca, tra le principali novità di design funzionale di questa fantastica barca, il tettuccio di cristallo, apribile verso prua e posizionato in corrispondenza del salone, con duplice funzionalità: illuminare e arieggiare l’ambiente sottostante.
L’area di poppa è studiata per offrire comfort agli ospiti e praticità all’equipaggio. La spiaggetta trasla nella sua quasi totale interezza sott’acqua, per trasformarsi in una superficie subacquea dove rilassarsi, diventando anche una base sicura per risalire dall’acqua. Una volta aperto il portellone del garage e abbassata la spiaggetta, varo e alaggio del tender (fino a 3,25 mt) sono semplici e rapidi. A richiesta è possibile installare un secondo water toy sulla spiaggetta e due seabob nel garage collocati ai lati del tender.
Il pozzetto offre un’area conviviale con sofà a poppa e tavolo da pranzo per otto persone. Tutta l’area, su richiesta, può essere convertita in ampio prendisole grazie al meccanismo che consente al tavolo di abbassarsi per posizionare i cuscini. Tutta l’area è stata arricchita con soluzioni che aumentano il livello di comfort di questo yacht, come, ad esempio, la possibilità di avere un frigo a cassetto sotto il divano. A sinistra, sotto le scale che conducono al sun deck, si trova l’accesso per scendere in cabina equipaggio. Nella versione su richiesta, è possibile avere un angolo bar con sgabelli, impreziosito con dettagli in mogano e acciaio inox lucido e corian sulla superficie; è allestito con frigo, icemaker e un lavabo.
L’ampio ponte sole è integrato nelle linee aerodinamiche dello yacht e permette di rilassarsi in totale privacy, oltre a dare la possibilità di pilotarlo da una posizione privilegiata. È allestito con un grande prendisole centrale di circa 4 m², che termina con un divano fronte marcia. A prua, centrale, la seconda stazione di pilotaggio è circondata da altri divani sia a sinistra che a dritta. La timoneria è dotata di uno schermo touchscreen da 16” nella versione standard, e di due schermi da 16” nella versione opzionale. Anche qui alcune soluzioni sono state pensate per aumentare il comfort, vedi la possibilità di avere il frigo a cassetto sotto il divano a lato del timone.
La prua, invece, è allestita con un’ampia lounge con sofà fronte marcia che può essere protetto da una capotte. A estrema prua, un grande prendisole completa l’allestimento di questa zona relax privata.
Tutta la componentistica di ormeggio è nascosta alla vista: una soluzione pensata per mantenere intatta la bellezza delle linee dello yacht senza togliere praticità delle manovre tecniche, esaltando l’ergonomia.
È inoltre possibile avere una terza stazione di manovra, laterale, su richiesta.
Il salone è organizzato in un grande open space con area living oltre la porta vetrata di accesso, costituita da salotto con divano e tavolino basso a dritta. Mobili bassi, una poltroncina e un pouf completano l’arredamento. Più avanti è allestita la zona pranzo per otto persone, con divano a “L” e tavolo in rovere con sedie Arper. Collocata a dritta verso prua, e allestita con due poltroncine Riva, c’è la plancia di comando, dotata di sistemi di controllo, monitoraggio e navigazione integrati, con 3 schermi touchscreen da 16’’. In alternativa, si possono avere 3 schermi da 19” e il comodo e funzionale joystick di manovra. L’essenza dominante per la versione standard è un rovere sabbia, ed è accostata a laccati chiari e scuri, con dettagli in acciaio inox lucido. Su richiesta, si può scegliere il palissandro come essenza principale.
Il ponte inferiore prevede un salottino nel lower deck, allestito con grande divano ad L. Di fronte al salottino, a dritta, c’è una cucina separata da una porta e allestita con elettrodomestici, banco di lavoro, piano cottura e lavabo, disposti sulla murata e verso poppa. Riva 76 Perseo Super propone un allestimento con 3 cabine, ciascuna con bagno privato. In via opzionale si può avere perfino una quarta cabina, con due letti singoli e proprio bagno. La cabina armatoriale è a centro barca; una cabina ospiti, con letti singoli e bagno separato, è posta a dritta, mentre la cabina Vip si trova a estrema prua, con doppio armadio e bagno en suite con doccia separata. Il decoro delle cabine riprende l’essenza dominante del ponte principale, i contrasti chiaro-scuro e i medesimi, preziosi, materiali.
Grande attenzione è come sempre dedicata all’isolamento acustico delle cabine. Tutte le pareti a prua e a poppa della suite armatoriale hanno una coibentazione supplementare, che garantisce il massimo comfort sia verso le altre aree sia verso la cucina. La cabina marinaio, con accesso dal pozzetto e con comunicazione diretta alla sala macchine, si sviluppa trasversalmente con il bagno e una zona notte con due letti a castello.

PROPULSIONE E TECNOLOGIA
Il nuovo Riva 76’ Perseo Super garantisce ottime prestazioni, in linea con tutti gli altri grandi successi della gamma sportiva. Installa una coppia di motori in linea d’asse V drive MAN V12 dalla potenza di 1.550 Mhp ciascuno: con questa dotazione si raggiugono i 32 nodi di velocità massima e i 28 nodi di crociera. In aggiunta, l’armatore può optare per propulsori più potenti, una coppia di MAN V12 dalla potenza di 1.800 Mhp ciascuno: in questo modo le prestazioni salgono a 37 nodi di velocità massima e a 32 nodi come andatura di crociera.
L’imbarcazione è fornita di correttori d’assetto interceptor Humphree, con funzionalità automatiche, per garantire massima semplicità di utilizzo e ottimizzazione dei consumi. Il Joystick di manovra AVENTICS, opzionale, prevede la funzionalità docking mode, che permette di manovrare con estrema facilità in acque ristrette, ad esempio nell’ormeggio all’inglese, grazie alla traslazione ottenuta con l’uso combinato delle eliche di propulsione e dell’elica di manovra di prua proporzionale. Performance significa anche comfort: su richiesta può essere installato uno stabilizzatore Seakeeper NG18 per minimizzare il rollio durante la sosta in rada.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *