Rio Yachts, 63 buonissimi motivi per andare al Nautico di Genova

Comments (0) Cantieri, Primo piano, Salone Nautico di Genova, Saloni

 

  • Daytona 46 di Rio Yachts
    Daytona 46 di Rio Yachts
  • Daytona 34 di Rio Yachts
    Daytona 34 di Rio Yachts
  • Paranà 38 di Rio Yachts
    Paranà 38 di Rio Yachts

Rio Yachts, marchio iconico del panorama nautico italiano, al Nautico di Genova è praticamente di casa. Alla prossima edizione, la 61esima (dal 16 al 21 settembre) oltre a portare le sue imbarcazioni, il cantiere lombardo festeggerà anche un traguardo molto importante: i suoi primi 60 anni di storia. Al pontile E faranno bella mostra di sé tre barche per la precisione, Paranà 38, Daytona 34 e un’assoluta novità, in anteprima mondiale, Daytona 46, nata dalla penna del talentuoso designer, Marino Alfani che ne ha curato concept, carrozzerie e interni, spingendosi fino all’ingegnerizzazione in collaborazione con l’ufficio tecnico del cantiere.
CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL DAYTONA 46
Perfetta per vivere la barca in totale relax, votata alla convivialità, Daytona 46 di Rio Yachts è un walkaround con consolle centrale, capace di superare anche i 40 nodi di velocità. Può montare sia tre motori fuoribordo sia due entrobordo Diesel. Ha linee filanti e simmetriche. Il parabrezza dalle spalle laterali avvolgenti permette una perfetta visibilità. La prua slanciata riflette un design dalla marcata personalità. Il pozzetto ampio ha un generoso prendisole di poppa sotto il quale è possibile alloggiare un tender. La plancetta di poppa, spaziosa anche nella versione con i motori fuoribordo, ha la possibilità di avere il tenderlift e sia a destra sia a sinistra si possono aprire due splendide terrazze sul mare di grandi dimensioni che danno un apporto di sostanza allo spazio già importante del pozzetto, per una connessione con l’acqua unica. Il tavolo del pozzetto è completamente a scomparsa e può ospitare con agio sei commensali. Nella parte centrale c’è una spaziosa cucina open air che divide il pozzetto dalla zona di guida, tecnologica, funzionale e pratica, sovrastata da un comodo Bimini sportivo, leggero, su due gambe (anziché le quattro canoniche degli scafi concorrenti), ma molto stabile e dalla copertura generosa. L’aggiunta di un telo elettrico dal Bimini e di due teli arabi a prua e poppa permette di gestire facilmente il sole/ombra a seconda delle esigenze di bordo. Il passaggio a prua è ampio, comodo e sicuro. In pochi passi si arriva al doppio divano contrapposto a prua del prendisole sulla tuga. Gli interni sono rappresentati da un open space luminoso e curato. All’occorrenza, con ospiti a bordo, le cabine possono essere divise da una parete mobile per creare la privacy necessaria e un confort esclusivo. I materiali scelti, che possono essere personalizzati dall’armatore, rappresentano la massima espressione della qualità che solo il Made in Italy può dare.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *