EVO Yachts V8, svelati i primi segreti dell’ammiraglia

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

  • Evo Yachts V8
    Evo Yachts V8
  • Il salone
    Il salone
  • Evo Yachts V8 visto da poppa
    Evo Yachts V8 visto da poppa
  • La cabina dell'armatore
    La cabina dell'armatore

Svelati i primi rendering di Evo Yachts V8, l’ammiraglia della flotta Evo Yachts, brand del cantiere Blu Emme Yachts. La nuova esclusiva ammiraglia – il 24 metri inizialmente conosciuto, a livello di concept, come Velar 78 e oggi ufficialmente denominato Evo V8, primo modello della nuova linea V – è uno yacht di grande originalità, destinato a stupire il mercato per la sua grande carica innovativa. Modello dal design minimalista e raffinato, è stato progettato per offrire un modo di vivere a bordo inedito e alternativo a quanto visto finora: questo straordinario progetto si discosta con forza dai dettami stilistici dei precedenti esemplari per offrire una nuova interpretazione dell’andare per mare.
Evo Yachts V8 è una barca disegnata per emozionare e stupire. Designer e costruttori sveleranno i suoi segreti al momento della presentazione ufficiale al Cannes Yachting Festival 2021, ma già dai rendering appena diffusi emergono le prime anticipazioni.
Per Blu Emme Yachts, il cantiere che sta dietro al fortunato brand Evo Yachts, la realizzazione di questo modello e di una nuova linea di prodotto rappresenta un momento di svolta importante. Nata dalla creatività del designer Valerio Rivellini, l’ammiraglia parte dunque dal desiderio di trovare il punto d’incontro tra le suggestioni provenienti da due mondi, quello della vela e quello della nautica a motore, e si propone di cogliere il meglio di entrambi i settori per rivoluzionare il modo di percepire l’esperienza della navigazione.
Questo progetto è un invito a concepire la vita di bordo come un momento di convivialità e relax, anche quando si viaggia a velocità sostenute.
“Chi va in motoscafo inizia la sua vacanza una volta giunto a destinazione, in rada o in porto, chi invece va in barca a vela è in vacanza da subito, non appena mette piede a bordo. Evo V8 unisce la velocità del motore con il comfort e il relax della navigazione a vela”, spiega Valerio Rivellini.
Importante risultato di questa commistione è la presenza a bordo di ben quattro postazioni di guida. A quella principale sul main deck, a prua del salone principale, e alla seconda sul roof top, attrezzato con una console di guida a scomparsa, si aggiungono due timoni a ruota su lato destro e sinistro della barca sul main deck. Con un chiaro riferimento al mondo della vela, questi sono un invito a godere di una crociera a stretto contatto con il mare ma anche molto pratici in manovra. Tra i due timoni lo spazio è completamente libero, ma le sedute laterali e i divanetti che le circondano invitano a momenti di condivisione tra chi è al comando e i suoi ospiti, possibilità che difficilmente viene concessa a bordo degli yacht a motore. Il layout particolarmente innovativo di Evo Yachts V8, che lo distingue dalle imbarcazioni della stessa categoria presenti sul mercato, è ancora più evidente nella beach area che, a piacere dell’armatore, può essere collegata direttamente con la propria cabina. La beach area, infatti, è un ambiente aperto verso il mare, a soli 70 centimetri dalla linea di galleggiamento, progettato per godere appieno del contatto con la natura e di una vista panoramica ininterrotta a 180° grazie a murate laterali apribili che eliminano ogni impedimento visivo e regalano la sensazione di divenire tutt’uno con l’ambiente circostante. Tre gradini verso prua collegano la beach con una zona lounge ribassata che precede la cabina armatoriale e, grazie a grandi porte-finestra scorrevoli, svolge una duplice funzione: patio all’aperto per l’uso diurno quando, separata dagli spazi interni, offre riparo dal vento e dal sole, salotto privato per l’armatore durante la notte quando la porta sull’esterno è chiusa e si trasforma in una esclusiva suite open space lunga 12 metri.
L’ammiraglia ha un layout totalmente customizzabile che, grazie alle due diverse scale che dal Main Deck portano direttamente al ponte inferiore, permette di gestire due flussi separati per equipaggio e ospiti. La prima unità prevede tre cabine per sette persone e una cabina per i due membri dell’equipaggio. Il Lower Deck accoglie la cabina armatoriale due cabine ospiti, la galley e la cabina per l’equipaggio. Sul main deck il grande salone con area dining è circondato da ampie vetrate che si abbassano quasi completamente per enfatizzare il contatto con l’esterno e per limitare l’uso dell’aria condizionata: un’opzione che avvicina ancora di più Evo V8 a un open di 24 metri con hard top.
Evo Yachts V8, destinato a un armatore italiano fedelissimo del marchio, sarà varato nei prossimi mesi.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *