Azimut|Benetti, la sestina vincente a Viareggio

Comments (0) Cantieri, News, NEWS ON BOARD, Ultima ora

 

  • Giovanna e Paolo Vitelli
    Giovanna e Paolo Vitelli
  • Magellano 66
  • Magellano 66, il salone
  • Benetti Zazou
  • Benetti Motopanfilo 37M
  • Benetti Motopanfilo 37M, il salone
  • Azimut Grande Trideck
  • Azimut Grande Trideck, il salone
  • Azimut Grande Trideck dall'alto
  • Azimut 68
  • Azimut 68, il salone
  • Azimut 53 Fly
    Azimut 53 Fly
  • Azimut 53 Fly

È Azimut|Benetti, bellezza! Il Gruppo di Paolo e Giovanna Vitelli, ai World Yachts Trophies, organizzati come di consueto in occasione del Cannes Yachting Festival da SG Publications (editore della rivista Yachts France, Yachts Italia e Yachts Europe), si è decisamente distinto. Sei le imbarcazioni premiate, ciascuna con motivazioni precise, elaborate da una severa giuria di giornalisti, storici ed esperti di nautica.
ECCOLE
Azimut 53 Fly ha vinto il premio Best Interior Design nella categoria di yacht di lunghezza compresa tra i 45 e i 64 piedi. Progettato per lunghi soggiorni in piena comodità, grazie anche a un significativo ampliamento sia dello spazio di bordo sia della sua percezione, si distingue per una zona giorno disposta quasi su un unico piano: la cucina e la zona living sono infatti separate da un dislivello di appena 25 centimetri e ne deriva un importante senso di ariosità e di libertà di movimento, esaltato dalle vetrate laterali che, superata la zona di ingresso, corrono ininterrotte fino al parabrezza. Molto ampia anche la zona notte, che si caratterizza per una grande suite armatoriale a centro barca e una cabina vip agevole, molto al di sopra della media di mercato come offerta di spazi storage e passaggio tra letto e paratia.
Azimut 68 Fly è stato premiato come Best Layout nella categoria composta da modelli tra i tra i 64 e gli 80 piedi. Presentato alla kermesse in anteprima mondiale e progettato in collaborazione con Alberto Mancini per gli esterni e Achille Salvagni per gli interni, questa imbarcazione mette al centro i desideri dell’armatore, proponendo tre differenti layout. In questa stessa categoria è stato premiato anche Magellano 66 come Best Interior DesignDestinato a chi vuole navigare senza limiti, è un moderno long range yacht di 20 metri, con ambienti di grande comodità e un layout che garantisce un alto livello di privacy. L’intera zona giorno è posta su un unico livello, senza scalini. Grazie alle scale di discesa posizionate lateralmente a centro barca, timoneria e cucina sono separate dal resto della zona giorno e la crew può muoversi senza interferire con gli ospiti. Nel Lower Deck, oltre all’armatoriale, ci sono due cabine ospiti e un quarto ambiente “jolly” che può essere allestito come spazio cambusa, rimessa per attrezzature sportive o ulteriore cabina doppia con letti sovrapposti.
Azimut Grande Trideck, l’ammiraglia più grande costruita dal cantiere, nonché la prima a tre ponti della gamma, si è aggiudicato il riconoscimento Best Interior Design tra le imbarcazioni di lunghezza compresa tra i 98 e i 164 piedi. Gli interni, che portano la firma di Achille Salvagni, sono stati dunque dilatati, ampliati in larghezza e perfettamente integrati con le aree all’esterno, per diventare un’estensione gli uni delle altre.
A Benetti Motopanfilo 37 M, in questa stessa categoria, è andato il premio Best Innovation. L’ambizioso progetto presentato a Cannes ha trovato ispirazione nel passato per proiettarsi nel futuro, portandosi dietro un approccio alla vita e al design tipico di un certo periodo, oltre che alcuni segni di memoria che attingono dal patrimonio culturale di Benetti e dalle sue barche più iconiche degli Anni ‘60. Il lavoro concettuale che il Cantiere ha svolto, di concerto con il designer Francesco Struglia per le linee esterne, e con lo studio Lazzarini Pickering Architetti per gli interni, trae la sua ragion d’essere dal passato ma, arricchito delle nuove conoscenze stilistiche, tecniche e tecnologiche, garantisce allo yacht un’impronta fresca e moderna. Per questo straordinario progetto, poi, Benetti e Loro Piana Interiors hanno dato vita a un importante sodalizio che si traduce nell’allestimento completo, da parte della Maison, degli interni e parte degli esterni dello yacht, per il quale sono stati prediletti i materiali classici dell’estate e del mare, primo fra tutti il lino nei toni del bianco caldo ‘Biancore’, con tocchi di blu e malachite. Per gli imbottiti e i copriletti è stato scelto il Connemara, mentre il Papeete, nel raffinato Malachite, è pensato per sommier e cuscini.
Ha chiuso la sestina vincente Benetti Zazou, premiato come Best Layout nella categoria di superyacht lunghi tra 164 e 270 piedi. Full custom, con scafo in acciaio di colore blu carinthia e sovrastruttura in alluminio, vede linee esterne firmate da Giorgio M. Cassetta, interni e parte degli esterni dello studio olandese Sinot Yacht Architecture & Design.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *