Suzuki proroga supervalutazione fuoribordo usati

Comments (0) Motori fuoribordo, News, Ultima ora

Suzuki fuoribordo

Suzuki proroga la campagna di supervalutazione dei fuoribordo usati di qualsiasi marca, posticipando la scadenza al 30 settembre 2020. Ecco acuni esempi: 100 euro da 2.5 a 9.9 cv;  300 da 15 a 30 cv; 400 da 40 a 90 cv: 800 da 100 a 175 cv: 1000 da 200 cv e oltre. Questo è l’ammontare degli importi che la casa giapponese riconoscerà a chi acquisterà un fuoribordo scegliendolo nel caleidoscopio di proposte che compone la propria gamma di motori marini. Una linea che annovera ben 34 diversi modelli di fuoribordo, declinati in oltre 100 versioni, per la maggior parte ordinabili sia nella classica colorazione nera, Nebular Black, sia bianca, Cool White. Una gamma, dunque,  molto articolata, che va dal peso piuma Suzuki DF2.5 HP all’iper tecnologico Suzuki DF350A  che, insieme con i fratelli DF325A e DF300B  sono gli unici fuoribordo al mondo dotati di sistema Dual Prop, un sistema di propulsione a doppia elica controrotante – passando per la new entry dell’anno 2020, il Suzuki DF40A ARI, il piccolo ma poderoso 40HP senza patente per la conduzione, adatto per motorizzare natanti anche di grandi dimensioni e peso.
Le condizioni per sfrurrate queste opportunità? Possedere un vecchio motore, di qualsiasi marca, basta che abbia più di 5 anni, che sia funzionante e corredato di dichiarazione di potenza o certificato d’uso, per poterlo dare in permuta presso uno dei concessionari della rete ufficiale dell’azienda. Passare da un fuoribordo di più di cinque anni a uno nuovo, vuol dire fare un balzo significativo in termini di tecnologia, addirittura epocale se il fuoribordo da permutare fosse più vetusto. Questa sarà l’occasione per accedere alla maggiore efficienza dei fuoribordo Suzuki, che si traduce in migliori prestazioni e minori consumi, quindi anche minor impatto ambientale, ridotte vibrazioni e rumore, un nuovo livello di affidabilità, un look più accattivante.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *