Confindustria Nautica e le regole sulle bandiere Uk

Comments (0) News, Ultima ora

Confindustria Nautica

Una delegazione di Confindustria Nautica, guidata dal vice presidente Maurizio Balducci, ha incontrato a Roma il direttore generale facente funzioni e direttore della Direzione Dogane, Roberta De Robertis. L’incontro si è svolto nella sede dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli.
Fra le molte questioni poste sul tavolo da Confindustria Nautica la gestione delle unità con bandiera UK a seguito della Brexit, le garanzie fideiussorie sui diritti doganali per i lavori di manutenzione e refitting di unità con bandiera extra Ue, una procedura più snella per il rilascio della qualifica di AEO (Operatore Economico Autorizzato) alle aziende del settore e le conseguenti semplificazioni delle procedure doganali,  la classificazione delle unità da diporto ai fini dell’importazione, la riforma del Testo unico doganale.
Fino al 31 dicembre 2020 le regole per le operazioni che interessano bandiere o cittadini britannici rimangono quelle attuali e per quella data l’Agenzia delle Dogane avrà emanato istruzioni agli operatori.
“Siamo molto soddisfatti per l’attenzione e l’approfondimento che il direttore, i dirigenti e i funzionari hanno dedicato all’analisi delle principali questioni che interessano il comparto Nautico – ha detto al termine dell’incontro Maurizio Balducci, vice presidente dell’assoziazione confindustriale – Rimango fiducioso perché insieme potremo far progredire la compliance da un lato e la difesa dell’eccellenza d’impresa dall’altro”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *