YessEnergy: il progetto “Isola Verde” nei marina

Comments (0) News, Primo piano

YessEnergy: le colonnine per la ricarica elettrica

di Viviana Persiani | Il porto turistico o marina, inteso come infrastruttura per il diportistismo, ha subito negli anni un’evoluzione visibile ad occhio nudo. Oggi sono oltre 550 porti e porticcioli sparsi sulle nostre coste (più di 160mila posti barca) con un’offerta di servizi di altissimo livello: strutture ricettive, ristoranti, alberghi e attività di servizio come taxi e noleggio di veicoli a due ruote. Si tratta di un comparto – oggi in difficoltà soprattutto per il contenzioso con lo Stato per via dei canoni illegittimi pretesi dall’Agenzia delle Entrate – che occupa oltre 23mila addetti. Tutti plus che offrono il loro contributo allo sviluppo e alla fidelizzazione dei clienti, ma anche un appeal per armatori esigenti, dando così la giusta spinta alla Blue economy. Di certo, la trasformazione del mondo della nautica procede mai come ora verso l’adozione di soluzioni che rappresentano il giusto compromesso tra ospitalità e sostenibilità. L’evoluzione dei porti turistici sta andando di pari passo con la rivoluzione della e-mobility attraverso la proposta di un modello operativo strategico e sempre work in progress, con la messa a disposizione dei clienti e dei cittadini veicoli elettrici e stazioni di ricarica in zone limitrofe ai marina. Sulla scia della Marina di Villasimius che già, dallo scorso anno, grazie alla collaborazione di YessEnergy (Gruppo Friem) e il gestore svizzero Axpo Energy Solutions Italia, ha inserito tra i suoi servizi veicoli elettrici con l’installazione di una colonnina a 4 prese. Anche altri approdi, come quelli di Brindisi, Teulada e Chiavari, si stanno adeguando alla mobilità elettrica.
Gianluca Mandotti, ad di YessEnergy, azienda impegnata nel progetto Isola Verde su più marine liguri, spiega l’importanza di un servizio di e-mobility nel mondo della nautica: “Non solo per una questione di sostenibilità ambientale – spiega Mandotti – ma anche per realizzare un efficientamento energetico, azzerare gli sprechi e, di conseguenza, risparmiare per la realizzazione di progetti migliorativi attraverso investimenti accessori come, ad esempio, l’inserimento della tecnologia led nell’illuminazione. Così come l’installazione di pannelli fotovoltaici da utilizzare per le necessità del porto, ma anche per ricaricare le auto attraverso le colonnine di ricarica ben dimensionate. Le soluzioni performanti proposte da Yess.Energy garantiscono una diminuzione della bolletta dell’energia elettrica anche del 60% e un aumento della sostenibilità ambientale nel rispetto della popolazione e delle regole come da decreto legislativo 13 ottobre 2010, n. 190″.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *