Bluegame BGX70, la Sport Utility incanta Düsseldorf

Comments (0) Düsseldorf Boot Show, News, Primo piano

  • Bluegame BGX70
    Bluegame BGX70
  • Particolari degli intenrni
    Particolari degli intenrni
  • Carla Demaria con il premio
    Carla Demaria con il premio

dall’inviato a Düsseldorf  Antonio Risolo | Sedicimila870 passi in 7 ore circa, mi dice l’app Health sul cellulare. E’ tempo d fermarsi… Il Boot Düsseldorf è per maratoneti professionisti. Il piedibus si ferma davanti a un contenitore originale, uno stand essenziale ma impreziosito da arredi ed elementi di prestigiosi marchi italiani: Moroso, Boffi e Davide Groppi. I divani bianchi e immacolati sono un toccasana per schiena e gambe non più giovani. Un sollievo! Champagne?, mi dice una carinissima hostess. No grazie, un bicchiere d’acqua. In questo contenitore si staglia Bluegame BGX70, un’imbarcazione fuoti dal coro, una sintesi tra walkaround, open, day cruiser e  fisherman. Che sia la Sport Utility del mare? Accanto c’è la piccola della gamma, BG 42. I due modelli, anche se di dimensioni e tipologia diverse, condividono la filosofia del progetto: ampie aree esterne multiuso, alti passavanti protetti, operazioni in coperta funzionali e sicure, scafo estremamente performante progettato dall’architetto navale Lou Codega, layout originali, massima qualità dei materiali e dell’esecuzione. Basta guardare questi due BiGì per alleviare la stanchezza.
L’ingresso di Bluegame nel Gruppo Sanlorenzo (2018) ha cambiato tutto, radicalmente, aprendo scenari  inimmaginabili prima. La forza del gruppo guidato dal cavalier Massimo Perotti e l’esperienza di BlueDame Carla Demaria, hanno generato quel progetto rivoluzionario nato da un’idea di Luca Santella poi realizzata dallo Studio Zuccon International Project, firma di numerosi progetti pluripremiati di Sanlorenzo.
BGX70 rappresenta la conferma del lavoro di grande ricerca intrapreso da Bluegame e dallo Studio Zuccon, volto ad indagare scenari tipologici e stili di vita a bordo differenti da quelli tradizionali, un lavoro comune di approfondimento efficace che svilupperà altri modelli di prossima generazione.
Il lavoro di ricerca, tuttavia, si estende anche a un’altra area di grande interesse, quella della sostenibilità. Il Gruppo Sanlorenzo, che opera con la consapevolezza della sua responsabilità nell’ecosistema globale, ha affidato a Bluegame, già attiva nei processi di riciclo nonché nella protezione dell’ambiente marino nel ruolo di membro della Blue Marine Foundation, la missione di sviluppare, coadiuvata dalla Ricerca & Sviluppo di Gruppo, la piattaforma dei progetti fissati dalla strategia di Innovazione & Sostenibilità. A tale scopo è stato creato il Bluegame HTS Lab (High Technology and Sustainability Lab) che ha già portato a termine con successo un progetto di riciclo che è stato implementato proprio nella costruzione del BGX70. Questo progetto è stato realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, con GS4C che opera nello studio di sistemi industriali ecocompatibili e Rivierasca, proprietaria della tecnologia Glebanite. Vetroresina recuperata a fine vita, mescolata con fibre di vetro e resine poliestere insature, ha permesso la creazione di blocchi fresati con l’80% di materiale riciclato. Bluegame sperimenterà questa tecnologia di riciclo sia per stampi di dimensioni maggiori sia per altre applicazioni come la costruzione di pannelli per l’arredamento interno delle barche.

ULTIMA ORA
BGX70 ha vinto il Motor Boat Awards nella categoria Custom yachts. “Il nostro lavoro – ha detto Carla Demaria, amministratore delegato di Bluegame – dimostra che c’è ancora spazio per una vera innovazione. Un premio è sempre un grande risultato. Essere parte di un produttore globale come Sanlorenzo è una grande responsabilità che implica impegno e dedizione totale”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *