Renzo Piano in un video: “Cari amici di Fincantieri…”

Comments (0) News, Personaggi, Primo piano

Gentedimare2.0 si occupa prevalentemente di nautica da diporto e della sua filiera, ma dedica ampi spazi anche tutta la cantieristica navale e alla marineria italiana più in generale. Seguiamo il gruppo Fincantieri da sempre, sia per le navi da crociera sia per il settore militare. E ci siamo occupati anche della tragedia del ponte Morandi. Non poteva sfuggirci, però, questo commovente video-messaggio di Renzo Piano ai “cari amici di Fincantieri”, impegnati nella costruzione del nuovo ponte di Genova da lui progettato e che ha firmato straordinarie opere in tutto il mondo. Basta ascoltare le parole, il tono della voce, pause comprese, per capire a fondo il valore di un messaggio a coloro che stanno completando a tempi di record un’opera immortale ai tempi del #coronavirus. “Grazie amici, per quello che state facendo, grazie”, ha detto rivolto si nuovi eroi, in trincea come tutti coloro che stanno combattendo la terribile pandemia.
Parla di Genova, Renzo Piano. Della sua Genova: “Sono sempre stato dell’idea che Genova sa costruire navi e chi sa costruire navi sa fare tutto”. Anche i miracoli. Quindi “è saltata fuori l’idea di pensare un ponte ispirato alla chiglia di una nave, come un vascello bianco che attraversa la vallata. Siete stati straodinari pe tutto quello che avete fatto, e oggi ancora più straordinari perché siete un po’ come i medici che con coraggio e abnegazione si adoperano per salvare vite umane. Lavorate in sicurezza, avete tutta la mia gratitudine, grazie”.
Proprio nei giorni scorsi era stata varata l’ultima campata di 100 metri (leggi Gentedimare2.0) che scavalca la ferrovia. In poco più di un mese l’infrastruttura progettata da Renzo Piano – la cui costruzione di tutto l’impalcato in acciaio, con lo sviluppo delle sue componenti tecnologiche, è stata affidata a Fincantieri Infrastructure e alle altre società del gruppo Fincantieri – ha raggiunto circa 800 metri di lunghezza delle campate, quasi l’80% dell’intera struttura, per 6mila tonnellate d’acciaio lavorato e modellato negli stabilimenti del gruppo guidato da Giuseppe Bono. Le operazioni per portare quest’ultima imponente campata del peso di 1.800 tonnellate a oltre 40 metri di altezza hanno richiesto circa 48 ore e il lavoro di una squadra di quasi 50 persone.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *