Sanlorenzo, “Naviganti. Un viaggio nei cartieri navali”

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, Eventi, News

  • Sanlorenzo, "Naviganti. Viaggio nei cantieri navali"
    Sanlorenzo Naviganti Viaggio nei cantieri navali

Dopo l’esposizione alla Casa dei Tre Oci a Venezia in occasione della Biennale Arte 2019, la mostra Naviganti. Un viaggio dentro i cantieri navali Sanlorenzo arriva a Milano. Dal 19 ottobre al 15 novembre, Sanlorenzo, tra i principali produttori al mondo di yacht e superyacht, sceglie di raccontarsi negli spazi della Galleria Still di Milano, spazio dedicato al mondo della fotografia autoriale e all’arte contemporanea fondato e diretto da Denis Curti.
Pensata come una vera e propria immersione nella realtà produttiva dei cantieri, la mostra presenta oltre 30 scatti in bianco e nero del fotografo Silvano Pupella, il quale ci restituisce, attraverso il suo obiettivo, il racconto di quel perfetto connubio tra artigianalità e tecnologia che ha reso Sanlorenzo in oltre 60 anni di storia, una vera e propria eccellenza della nautica.
Un suggestivo reportage fotografico, realizzato nel cantiere della Spezia, che ci svela come ogni esemplare di superyacht Sanlorenzo sia il risultato di un progetto complesso, trasversale e innovativo: ogni barca, oltre i 40 metri di lunghezza, prende vita a partire dallo scafo forgiato dal metallo come un’opera d’arte, attraverso il lavoro di abili maestranze locali che curano ogni più piccolo dettaglio rendendo unica ogni creazione e personalizzandola per ottenere ogni volta l’effetto desiderato dall’armatore.
Le foto di Silvano Pupella raccontano il lavoro degli abilissimi artigiani che, come fossero dentro una bottega rinascimentale, plasmano questi sofisticati manufatti che non potrebbero essere tali senza la loro magistrale manualità. Il suo sofisticato bianco e nero, introducendoci nelle fasi iniziali della lavorazione dei superyacht in metallo, è capace di emozionare valorizzando il fascino nascosto e la bellezza intrinseca del prodotto non ancora finito. Le dilatazioni spaziali, che Sanlorenzo è riuscita ad introdurre in questo immaginario, come documentano le immagini, stupiscono e ribaltano la percezione di limite che sempre si ha a bordo di questi gioielli semoventi.
Il progetto ideato dal cavalier Massimo Perotti, presidente esecutivo dell’azienda, mostra così ancora una volta la capacità di Sanlorenzo di aprirsi a nuovi linguaggi creativi per raccontarsi e offrire prospettive inedite sul mondo della nautica e del made in Italy. Una scelta che ha portato il celebre marchio a legarsi sempre più al mondo dell’arte e del design con una partecipazione diretta ad alcune delle più importanti manifestazioni di riferimento di questi ambiti.
Tra le principali collaborazioni dell’azienda quella con La Triennale di Milano, durante il fuorisalone del Mobile 2017 e 2018, con le installazioni “Sanlorenzo: Il mare a Milano”, premiata quest’anno con il Compasso d’Oro ADI, e “Il mare a Milano: Yachtville”, e con la galleria Tornabuoni Arte con cui ha organizzato, in occasione di Art Basel Miami Beach nel 2016 e della 57° Biennale D’Arte a Venezia delle esposizioni a bordo di propri yacht dedicate al Monocromo Italiano e ad Alighiero Boetti.
In questo percorso coerente e trasversale, Sanlorenzo ha firmato nel 2018 un accordo di global partnership con Art Basel, la fiera d’arte moderna e contemporanea più significativa sulla scena internazionale, per gli appuntamenti annuali di Hong Kong a marzo, Basilea nel mese di giugno e Miami Beach a dicembre. Nel 2020, Sanlorenzo ha avviato inoltre una collaborazione pluriennale con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, il più importante museo in Italia per l’arte europea e americana del XX secolo, diventando Institutional Patron del museo.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *