ISA GT45m, solo per imprenditori illuminati

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, Monaco Yacht Show

  • ISA GT45m, la zona pranzo
    IISA GT45m, la zona pranzo
  • Il salone
    Il salone
  • La suite dell'armatore
    La suite dell'armatore

Dentro, la bellezza. Da vendere se il “contenitore” è il nuovo ISA GT45M. Gli interni dell’ultimo gioiello di Isa Yachts (gruppo Palumbo Superyachts) sono il risultato del lavoro di Luca Dini Design & Architecture. Queste le parole del famoso creativo: «Il primo incontro con l’armatore di questo ISA GT45m è stato folgorante, un imprenditore illuminato, lungimirante, aperto. Il mare, la luce e l’aria dovevano essere i veri protagonisti di ogni ambiente, accompagnati da un innato amore per le cose tecniche, funzionali, per i materiali semplici, per le auto, per la velocità, per i colori primari. Si è così scelto di modulare l’uso della materia e dei riflessi, utilizzandoli come parole per sviluppare un bel racconto».
Non stupiscono quindi l’utilizzo di rovere chiarissimo, il teak sbiancato, le laccature, il carbonio, l’acciaio e il vetro. A contrastare e disegnare tanta luminosità, dettagli in metallo scuro costituiscono. È uno yacht confortevole, con buoni spazi interni, una bella vivibilità esterna e una spiccata propensione alla fusione tra interni e esterni, sia visiva sia pratica. Le vetrate, aprendosi, mettono in comunicazione saloni e pozzetti, raddoppiando gli spazi. Le tende sono quasi ovunque invisibili, sistemi di schermatura solare sono stati scelti solo dove aggiungono un plus al confort ed all’atmosfera creando singolari effetti d’ombra. Una nota particolare va al pavimento in cui un morbido effetto tappeto è ottenuto miscelando listelli di legno trattati con diverse lavorazioni materiche. Questa trama si arrampica sulle porte creando lievi illusioni ottiche. A cielino, pelle bianca e specchi ovunque utili a moltiplicare la briosa ospitalità degli interni e la inesauribile meraviglia dei nostri mari.
I colori dominanti? Insieme con una palette di neutri, rilassanti e naturali, ci sono il blu e il rosso, che ravvivano con tocchi intensi un interno tecnico, a tratti industriale, con una spiccata anima automotive, soprattutto nei dettagli in carbonio, rosewood e pelle impunturata che si rincorrono tra i vari ambienti. Le paratie dietro i letti sono vere e proprie realizzazioni artistiche in resina materica create su bozzetto personalizzato per la barca, con richiami astratti a tutti i temi cari all’armatore: onde, sabbia, rocce, coralli, vento, velocità. Gli arredi freestanding spaziano dai grandi classici del design italiano, Achille Castiglioni, Caccia Dominioni, alle aziende leader del nostro tempo, a piccole realtà innovative che hanno fatto della loro conoscenza dei materiali uno strumento per modernizzare oggetti di uso comune. La primadi otto ISA GT45 verrà varata quest’anno e presentata in anteprima mondiale al Monaco Yacht Show (settembre 2020) , mentre la seconda sarà consegnata al suo armatore nel 2021.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *