Evo T2, ecco il supertender di un 46 metri Sanlorenzo

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

  • Evo T2 (Evo Yachts)
    Evo T2 (Evo Yachts)

Consegnato all’armatore Evo T2, esclusivo modello di Evo Yachts, che si distingue per ricchezza di dotazioni, funzionalità e finiture di pregio. Firmato da Valerio Rivellini, è un sette metri dal design accattivante.
L’ultimo innovativo progetto realizzato dal cantiere Evo Yachts nasce come tender custom, commissionato al designer dall’armatore di un nuovo superyacht Sanlorenzo di 46 metri. Il risultato finale è un progetto unico nel suo genere, in grado di offrire in un tender di sette metri il comfort e l’equipaggiamento propri di un vero day cruiser. Evo T2 si caratterizza per la ricchezza delle dotazioni, per l’attenzione e la cura di ogni dettaglio. Con questo nuovo modello il cantiere campano ha saputo concentrare funzionalità, comfort di bordo, lusso e design, realizzando un mezzo di trasporto per l’equipaggio e allo stesso tempo un elegante e divertente motoscafo per navigare in autonomia con la propria famiglia. Inizialmente concepito come progetto custom, diventerà produzione di serie, dando origine a una nuova gamma di day boat per superyacht.
“Quando Valerio Rivellini ci ha presentato l’idea di un tender custom, abbiamo subito deciso di accettare una nuova scommessa – spiegano i fratelli Mercuri, proprietari del brand – Oggi che vediamo in acqua il nuovo Evo T2 non possiamo che essere soddisfatti della scelta fatta. Abbiamo assolutamente intenzione di continuare la produzione di questo modello, che ci consente di entrare in un nuovo segmento di mercato e di ampliare la nostra gamma”.
“Fin dall’inizio – aggiunge il designer Valerio Rivellini – l’armatore aveva le idee molto chiare: desiderava un oggetto di lusso, elegante e performante al tempo stesso. Insieme con Tonino Cappiello, responsabile dell’armatore, dopo un’analisi di quanto presente sul mercato, abbiamo deciso che il modo migliore per rispondere in maniera adeguata a tali richieste fosse la progettazione di un tender fatto su misura. Siamo riusciti a venire incontro a tutte le sue esigenze realizzando un prodotto che rispecchia l’anima di Evo Yachts nell’estetica come nella funzionalità. Sono orgoglioso del risultato finale, frutto della sinergia con un cantiere eccezionale”.
Evo T2 è dotato di una consolle che si alza e si abbassa elettricamente per rendere più agevoli le operazioni di guida. Questa soluzione fa sì che il tender chiuso abbia un’altezza di soli 1,45 metri, consentendone il perfetto posizionamento all’interno dei garage e della beach area. Le numerose dotazioni di bordo rendono Evo T2 un’imbarcazione sicura e allo stesso tempo in grado di offrire relax e divertimento. È dotato infatti di caricabatterie, batteria motore, batteria servizi, convertitore 12-24 volt, cavo di banchina, predisposizione per l’alloggio e la carica di due seabob, tavolo per otto persone, ancora a ribalta, verricello elettrico, gancio di traino per praticare sci nautico e scaletta a mare idraulica.
Il comfort di bordo è assicurato dalla presenza di un divano trasformabile in prendisole grazie alle spalliere amovibili nella zona centrale, sotto il quale è posto un tavolino. Un frigorifero in acciaio nel pozzetto e un pratico tendalino completano l’equipaggiamento. A rendere Evo T2 unico e innovativo nel segmento dei tender è anche la completa accessibilità al vano motore, grazie a un cofano frontale e a uno posteriore di dimensioni generose, per la felicità dell’equipaggio dei superyacht.
La motorizzazione è affidata a un entrobordo da 300 cv accoppiato a una trasmissione a idrogetto che assicurano una velocità di crociera di 28 Kn e una velocità massima di 36 Kn. Una scelta che consente all’imbarcazione di adattarsi perfettamente alle altezze ridotte dei garage e della beach area.
La domotica impreziosisce ulteriormente il tender: tutte le funzionalità di bordo possono essere comandate sia dall’elegante pannello di comando presente sul posto di guida, interamente touch screen, sia dallo smartphone. Infine, per facilitare le operazioni di varo e alaggio e poterle effettuare in massima sicurezza anche in condizione di mare formato, Rivellini ha progettato uno speciale sistema che prevede quattro punti di sollevamento bilanciati che riducono al minimo le oscillazioni durante le operazioni di movimentazione della barca.
Come per tutti i modelli Evo Yachts, la carena è stata progettata per garantire un’eccellente tenuta di navigazione e per offrire la massima sicurezza anche in caso di mare formato o durante manovre complesse.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *