Codecasa Jet 2020, yacht o nave spaziale?

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

Codecasa Jet 2020, 70 metri

Uno yacht così non si era mai visto. Più che yacht ha tutte le sembianze di una nave spaziale progettata per ammarare… direttamente dall’universo. Si chiama Codecasa Jet 2020 e nasce dal virtuosismo creativo, dalla tradizione e dalla conoscenza dello storico cantiere di Viareggio che ha deciso di rompere gli schemi finora conosciuti. Chiamiamola pure l’evoluzione che diventa rivoluzione.
Codecasa Jet 2020 è senza dubbio un progetto inatteso, una sorpresa che stupisce per le sue linee aeree e per l’evoluzione stilistica sviluppata dai Cantieri Navali Codecasa che, con grande determinazione, lo lanciano sul mercato destinandolo a segnare una nuova tendenza nella nautica.
In questo progetto acqua e aria si sposano in un 70 metri che trasferisce a bordo stilemi presi in prestito dall’aviazione. Nato dall’intuito e dalla mano di Fulvio Codecasa, rompe completamente gli schemi e le linee tipiche della tradizione marinara e degli altri modelli del cantiere viareggino, tra i quali si colloca come un esemplare unico, destinato a fare tendenza.
La sezione prodiera del megayacht, che con la sua forma compatta e stondata ricorda la cabina di pilotaggio di un aereo, sapientemente alleggerita dal corpo centrale, una sorta di fusoliera che si svuota in un ponte sole dalle notevoli dimensioni (il progetto preliminare, indica una lunghezza complessiva di 20 metri circa, per una larghezza di 10). Quest’ultimo è dotato di tutti i comfort e di tutti i servizi necessari per vivere il mare in assoluto relax, tra cui una piscina incassata di 6 x 2 metri, corredata di ampie zone prendisole e un Gymnasium coperto.
Il ponte sole si estende fino alla parte poppiera dell’imbarcazione, che di nuovo riempie le linee, in uno sviluppo verticale, che richiama quello della coda di un aereo. Qui, il beach club a pelo dell’acqua è servito da un ascensore che lo unisce prima ad una hall e poi a uno skylounge dalle ampie vetrate e alto 3 metri, che accoglie il salone e la sala da pranzo principale, a filo del ponte sole.
La zona di prua del ponte coperta, invece, è interamente dedicata alla suite armatoriale, mentre gli ospiti sono alloggiati in quattro lussuose cabine del ponte inferiore che, nella zona più a prua, accoglie anche gli alloggi dell’equipaggio. La zona di comando, infine, situata sul ponte timoneria, è comodamente servita da un ulteriore ascensore che collega i tre ponti ed è direttamente collegata, attraverso un corridoio, alla cabina comandante.
In un continuo gioco di sospensione ed equilibrio tra onde e nuvole, infine, completano le dotazioni del megayacht la piattaforma di atterraggio per un elicottero di medie-grandi dimensioni a poppa e la doppia area tender sulle fiancate a centrobarca, con prese d’aria che richiamano i reattori dei jet.
Tuttora in corso di definizione dal punto di vista delle dotazioni tecniche, il nuovo Codecasa Jet 2020, destinato a diventare la nuova ammiraglia del cantiere, inizierà probabilmente ad essere costruito nella prima metà del 2020. Come tutta la produzione Codecasa, sarà contraddistinto dai ben noti ed elevati standard qualitativi che hanno reso il marchio famoso in tutto il mondo e provvisto delle più innovative dotazioni tecnologiche disponibili sul mercato, tra cui le antenne radar che, nello stile tipico degli aerei Awacs, saranno inglobate all’interno di un dome in fibra di carbonio. Il megayacht, infine, sarà certificato dai principali Enti di Classifica e di Bandiera riconosciuti a livello internazionale, come il Lloyd’s Register e l’MCA, a garantire che la scoperta di nuovi orizzonti avvenga sempre in condizioni di massima sicurezza.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *