Cantiere delle Marche vende il secondo MG115

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

Cantiere delle Marche: MG115

Cantiere delle Marche si conferma leader degli explorer yacht con la vendita del secondo MG115 a un armatore asiatico, appassionato subacqueo ed esperto esploratore. Il primo esemplare era stato venduto nel novembre 2019 a un armatore americano.
Con le sue linee forti, scattanti ma estremamente armoniose ed eleganti, MG115 offre il meglio quanto a comfort, affidabilità, robustezza, tenuta di mare e autonomia. Sergio Cutolo di Hydro Tec, cui sono stati affidati lo sviluppo dell’architettura navale e l’ingegnerizzazione del progetto, ha disegnato uno scafo efficiente che consente allo yacht di raggiungere una velocità di punta di 13,5 nodi e di avere un’autonomia che supera le 5mila miglia nautiche con due motori di soli 533kw ciascuno.
Esterni e interni sono opera del designer fiorentino Francesco Paszkowski che ha sviluppato l’intera linea MG per Cantiere delle Marche. Tutti i modelli della gamma MG hanno la medesima personalità caratterizzata da volumi ben bilanciati e proporzioni armoniose oltre a un gran numero di dettagli costruttivi originali come la gru invisibile. Oltre all’estetica, Paszkowski ha curato molto gli aspetti funzionali del progetto. Con i suoi quattro ponti, in soli 35 metri, MG115 offre le comodità di uno yacht ben più grande. Il cantiere di Ancona, in attesa di diffondere i dettagli sugli interni, fa sapere che le quattro suite ospiti sono collocate nel lower deck e che lla suire armatoriale si trova a prua del ponte principale. I dieci ospiti sono accuditi da un equipaggio composto da sei persone. Grandi finestrature e luce sono una costante su tutti i ponti e anche le cabine sul ponte inferiore sono ariose e luminose. L’ottimizzazione dei percorsi è ottenuta con la collocazione di tutte le scale esterne sulla sinistra e con la realizzazione di comodissimi passaggi laterali.
“Appassionato subacqueo ed esploratore, l’armatore asiatico di questo MG115 apprezza l’eccellente qualità e l’affidabilità degli yacht costruiti da CdM e la capacità del cantiere di essere sempre all’avanguardia sia per quanto riguarda il design e l’eleganza stilistica dei suoi explorer che per le indiscusse qualità costruttive e l’impiantistica che non hanno eguali nel segmento di mercato di riferimento”, dice un soddisfatto Vasco Buonpensiere, co-fondatore e sales & marketing director di CdM, commentando quest’ulteriore successo commerciale.
“Ormai gli armatori più esperti a livello mondiale sono consapevoli che CdM è in grado di offrire il meglio dell’Italian Style e una qualità costruttiva che non teme il confronto con i migliori cantieri nord europei – aggiunge Bruno Piantini, direttore generale del marchio – Nel corso degli anni abbiamo lavorato sodo su parecchi fronti e oggi possiamo dire di aver raggiunto il traguardo che ci eravamo prefissati 10 anni fa. Posso affermare con orgoglio che il nostro successo commerciale non è secondo a nessuno”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *