Azimut Grande 25M trionfa in Giappone

Comments (0) Barche a motore, Cantieri

  • Azimut Grande 25M: la premiazione
    Azimut Grande 25M: la premiazione
  • Azimut Grande 25M
    Azimut Grande 25M
Doppio colpo per Azimut Grande 25M in Giappone. Dopo essersi aggiudicato il primo gradino del podio nella categoria Large over 35 ft ai Boat of the Year Japan 2019 BOYJ, vince anche il Boat of the Year Japan 2019 Grand Prix, premio assegnato da una giuria di 26 membri allo yacht più meritevole tra tutti i vincitori del BOYJ.
Caratterizzato da linee esterne sinuose e sportive, firmate da Stefano Righini, Grande 25M regala spazi ampi e voluminosi, all’insegna dell’eleganza e di uno charm informale.

Lo yacht, entry level della Collezione Azimut Yachts, racchiude alcune sorprese caratteristiche, a partire da un’originale interpretazione della zona living sul main deck – opera dell’architetto Achille Salvagni – fino alle  diverse soluzioni tecnologiche adottate nell’ambito del programma ECS (Enhanced Cruising Solutions).
Se il compromesso principale delle linee esterne è quello tra charme e tecnologia, grazie all’uso diffuso del Carbon-Tech e alla sinuosità creata da Righini, quello che più caratterizza gli esterni dell’Azimut Grande 25M è l’eleganza e lo charme informale. È un due ponti puro, con linee estremamente sportive e dinamiche che entra a pieno diritto nella famiglia Grande per la possibilità di separare nettamente la vita a bordo di equipaggio e ospiti.
Sovrastruttura, roll-bar, hard top e specchio di poppa sono come di consueto in Carbon-Tech, a conferma della scelta che il cantiere di Avigliana, grazie un attento lavoro di ricerca e importanti investimenti a lungo termine, porta avanti da ormai tre anni per ottimizzare in un sol tempo l’incremento degli spazi interni e una riduzione dei consumi. Gli ampi volumi, che sono già quelli di un motoryacht importante – con un garage per ospitare un tender di quattro metri e percorsi di camminamento per l’equipaggio completamente separati da quelli dell’armatore per la sua massima privacy – non influiscono sul profilo della barca, che appare invece leggero.bienti riconoscibili e molto eleganti, con mobili che sembrano sospesi e vetrature a tutta altezza. I laccati colorati che variano dal porpora al carta da zucchero, sono dosati sapientemente per ottenere nuovi canoni di classe e raffinatezza, in un percorso stilistico in perenne evoluzione che non risulta mai scontato.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *