Valdenassi, premio speciale al Satec Ucina 2019

Comments (0) News, Ultima ora

Valdenassi, la premiazione

Premio speciale per Emanuele Maria Valdenassi, titolare dell’omonima azienda di Arma di Taggia, a margine della XXX edizione del Premio Pionieri della Nautica. Il riconoscimento è stato consegnato da Saverio Cecchi, presidente Ucina, insieme con Carla Demaria e Anton Francesco Albertoni nel corso della cena di gala all’Abbazia della Cervara di Santa Margherita Ligure.
Sulla targa incisa la motivazione: “Assidua, costante e attiva partecipazione alla vita associativa Ucina del socio Valdenassi Emanuele Maria da molti anni”.
L’azienda Valdenassi, attiva nel settore della fornitura di arredi esterni per yacht, festeggia quest’anno il ventennale della sua fondazione. Di questa splendida età ha tutta la freschezza, il brio e l’energia per affrontare nuove e avvincenti sfide. Allo stesso tempo, ha credibilità e riconoscibilità in tutto il mondo poiché, dal 1999 a oggi, ha inanellato successi, uno dopo l’altro, figli di duro lavoro, sperimentazione e incessante ricerca. Dai primi carabottini in teak si è passati agli arredi da esterni per yacht e megayacht. Celebri le sedie-regista della serie Oskar. Sono oltre 500 le imbarcazioni di lusso che ogni anno scelgono proprio Valdenassi. Un numero che inorgoglisce e che è cartina al tornasole della passione e della caparbietà che l’azienda mette in tutto ciò che fa.
Valdenassi ha da sempre un Dna preciso che coniuga in perfetto equilibrio tecnologia, funzionalità e bellezza. Tre concetti inseparabili. Tre concetti che traducono il saper fare italiano. Tre concetti che posizionano l’azienda ligure nella top list del vero made in Italy. Non è un caso che Valdenassi esporti in tutto il mondo (ben 22 Paesi), e che oltre il 50% del suo fatturato sia proprio frutto di strategie commerciali oltre i confini nazionali.
Per festeggiare i suo primi 20 anni, Valdenassi ha scelto di rinnovare il suo logo. Una decisione coraggiosa, un omaggio stilistico dovuto, che sta a sottolineare l’importanza della strada, pardon delle miglia, percorse finora.
(nella foto da sinistra: Saverio Cecchi, Carla Demaria, Emanuele Maria Valdenassi, Anton Francesco Albertoni)

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *