Carnevale Viareggio: la nautica si mobilita

Comments (0) Eventi, News, Ultima ora

  • Carnevale di Viareggio: presentato il progetto avveniristico
    Carnevale di Viareggio: presentato il progetto avveniristico
  • La struttura modulare in carbonio
    La struttura modulare in carbonio

Il mondo della nautica si mobilita per il progetto di copertura della Cittadella del Carnevale di Viareggio. Si tratta di una struttura leggera modulare in carbonio con alto valore architettonico e tecnologia fotovoltaica. Grande attenzione all’estetica, leggerezza della struttura, concept modulare adattabile a diversi contesti, indipendentemente dalle dimensioni dello spazio da coprire. Sono queste le caratteristiche del progetto che un pool di imprese della nautica sta portando avanti con la partecipazione, come capofila, dello studio di architettura Archea Associati che ha realizzato opere pubbliche e private in tutto il mondo tra cui, per citare soltanto le più famose in Toscana, le Cantine Antinori nello straordinario contesto vinicolo-collinare del Chianti, a metà strada tra il capoluogo e Siena e la riqualificazione del Mercato Centrale di San Lorenzo a Firenze.
Il progetto è stato illustrato a Firenze dal direttore generale di NavigoPietro Angelini nel corso della conferenza stampa di presentazione del Carnevale di Viareggio.
Le aziende coinvolte – che stanno sviluppando il progetto di fattibilità dall’inizio del 2018, accompagnato da Navigo – centro di innovazione e sviluppo della nautica – sono, oltre ad Archea Associati, Mastervolt Italia esperta di tecnologie fotovoltaiche, Carbonovus specializzata nella lavorazione del carbonio e l’ente di ricerca ICAD (International Consortium for advanced design).
Un progetto, dunque, fortemente evocativo che rinnova gli albori della storia del Carnevale quando, alla fine dell’Ottocento,i carri allegorici trionfali erano opere costruite in legno, scagliola e juta, modellati da scultori locali e allestiti da carpentieri e fabbri che lavoravano nei cantieri navali affacciati sulla Darsena di Viareggio. La Cittadella del Carnevale è uno straordinario complesso architettonico, interamente dedicato alla creazione e alla conservazione dello stesso Carnevale di Viareggio. Su una gigantesca piazza ellittica, arena anche per grandi spettacoli all’aperto, si affacciano gli hangar-laboratori in cui i costruttori forgiano le loro idee e costruzioni e dove sono presenti due musei: uno dedicato alla storia dei carri del Carnevale e l’altro al Carnevalotto, preziosa collezione di opere d’arte di grandi firme contemporanee ispirate alla manifestazione. L’obiettivo del progetto CO.MO.VA. è quello di sviluppare un concept per una copertura modulare e di studiarne la fattibilità da un punto di vista architettonico, paesaggistico, produttivo, ed energetico. L’altro aspetto del progetto riguarda la produzione di energia da fonte solare con la possibilità per l’intero complesso sottostante di autoalimentarsi con un basso impatto per l’ambiente.
Il partenariato di progetto comprende tutti gli attori indispensabili in un percorso sinergico: Archea Associati vanta una vasta esperienza di progettazione a livello internazionale e si occuperà dello studio progettuale del concept modulare e della copertura per la Cittadella; Mastervolt Italia individuerà le soluzioni più idonee per l’integrazione nel modulo di tecnologie fotovoltaiche; Carbonobus svilupperà la struttura portante del modulo in carbonio; ICAD si occuperà dell’analisi critica delle soluzioni tecniche individuate per la produzione di energia da fonte solare, dell’LCA (Life Cycle Assessment) e dell’integrazione nella configurazione attuale di approvvigionamento energetico della Cittadella, mentre Navigo svolge il ruolo di consulenza per la parte gestionale del progetto e del reperimento dei finanziamenti con il programma dell’Unione Europea e Por Fesr Toscana 2014-2020. Il budget per i progetti di fattibilità e del prototipo ammonta a un totale di 1.442.726,86 euro con un contributo di 649.227,09 euro.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *