Salvini blinda Bono alla consegna Costa Venezia

Comments (0) News, Primo piano

  • Salvini blinda Bono durante la cerimonia di consegna di Costa Venezia
    Salvini blinda Bono durante la cerimonia di consegna di Costa Venezia
  • Foto di gruppo. Al centro Giuseppe Bono
    Foto di gruppo. Al centro Giuseppe Bono

“Questa è una nave che porterà le nostre eccellenze nel mondo”. Il vice premier Matteo Salvini, presente alla cerimonia di consegna di Costa Venezia, si è rivolto agli amministratori delegati di Fincatieri, Giuseppe Bono, di Costa Group, Micheal Thamm, e di Carnival, Arnold Donald. “Avete il portafoglio pieno – ha detto Salvini riferendosi alla quantità di commesse nel portafoglio Fincantieri – Quindi squadra che vince non si cambia. E  non devo aggiungere altro. Mi sembra chiaro ed evidente”. In sostanza Salvini blinda Bono dopo le voci trapelate dagli ambienti grillini su un ipotetico – e insensato – avvicendamento alla guida del colosso di Trieste.
Nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, oltre a Matteo Salvini, c’era anche Edoardo Rixi, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Costa Crociere, quindi, ha preso ufficialmente in consegna Costa Venezia, prima nave della compagnia italiana progettata appositamente per offrire al mercato cinese il meglio dell’Italia. L’unità fa parte di un piano di espansione che comprende un totale di sette nuove navi in consegna per il Gruppo Costa entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre 6 miliardi di euro.
La cerimonia di battesimo, invece, è in programma Trieste l’1 marzo, con una eccezionale esibizione acrobatica delle Frecce Tricolori e uno spettacolo di fuochi d’artificio, che coinvolgeranno l’intera città.  La prima crociera partirà da Trieste domenica 3 marzo 2019, diretta in Grecia e Croazia. L’8 marzo Costa Venezia sarà nuovamente a Trieste per la partenza della crociera inaugurale: un viaggio eccezionale, lungo ben 53 giorni, sulle orme di Marco Polo, che attraverserà il Mediterraneo, il Medio Oriente, il sud-est asiatico e l’Asia orientale, prima di arrivare a Tokyo. Quella di vernissage e la crociera inaugurale saranno le uniche partenze disponibili per gli ospiti europei e americani per godersi una vacanza sulla nuova nave. Dal 18 maggio 2019, infatti, Costa Venezia sarà dedicata esclusivamente agli ospiti cinesi, offrendo crociere in Asia con partenza da Shanghai.
Dopo Costa Venezia, la prossima nuova nave del gruppo a entrare in servizio, nell’ottobre 2019, sarà Costa Smeralda, nuova ammiraglia del marchio Costa Crociere e prima nave per il mercato globale alimentata a LNG. Una seconda nave progettata esclusivamente per il mercato cinese, gemella di Costa Venezia, è attualmente in costruzione da Fincantieri a Marghera, con consegna prevista nel 2020.
Con una stazza di 135.500 tonnellate lorde, una lunghezza di 323 metri e una capacità di oltre 5.200 ospiti, Costa Venezia sarà la più grande nave introdotta da Costa nel mercato cinese, dove la compagnia italiana è entrata per prima nel 2006 ed è attualmente leader. Proporrà una serie di innovazioni mai viste prima, pensate in maniera specifica per la clientela cinese, che porteranno gli ospiti alla scoperta della cultura, dello stile di vita e delle eccellenze italiane, a cominciare dagli interni, ispirati alla città di Venezia.
“Costa Venezia ci aiuterà a sviluppare ulteriormente il mercato delle crociere in Cina, che ha un grandissimo potenziale tuttora inesplorato – ha detto Michael Thamm, amministratore delegato del Gruppo Costa e Carnival Asia – Basti pensare che i cinesi in crociera sono attualmente circa 2,5 milioni l’anno, ovvero meno del 2% del totale dei cinesi che viaggiano all’estero. Inoltre Costa Venezia rafforza ulteriormente il legame di Costa con l’Italia: è una nave costruita in Italia, da un cantiere italiano, che batte bandiera italiana e che farà vivere ai clienti cinesi esperienze italiane indimenticabili”.
“Per noi Costa Venezia è l’emblema di ciò che sappiamo fare e dove intendiamo arrivare, ma è anche il prodotto della partnership storica con il Gruppo Carnival e con Costa Crociere, che esalta la tradizione della manifattura e delle capacità italiane proiettandole verso altri confini – ha aggiunto Giuseppe Bono – Come leader consolidato di settore, il nostro contributo all’industria crocieristica, tra unità consegnate e quelle in ordine, si porterà nei prossimi anni a 143 navi, con un passeggero su tre che viaggerà sui nostri gioielli. Non appena Costa Venezia entrerà in servizio in Cina, mettendo in mostra anche in un mercato ancora inesplorato quello che siamo capaci di realizzare, sono certo che si aprirà un nuovo capitolo della storia di successo di Fincantieri”.
Costa Venezia farà rivivere agli ospiti cinesi l’unicità della cultura veneziana e italiana. Il teatro della nave è ispirato al teatro La Fenice; l’atrio principale ricorda Piazza San Marco, mentre i ristoranti principali ricalcano la tipica architettura delle calli e dei campi veneziani. A bordo si possono trovare anche delle vere e proprie gondole, realizzate dagli artigiani dello Squero di San Trovaso. Gli ospiti, inoltre, potranno gustare le prelibatezze della cucina italiana, fare shopping nei negozi di bordo con tanti marchi famosi del made in Italy e godersi l’intrattenimento italiano di fama internazionale, con una festa in maschera che ricreerà la magica atmosfera del famoso Carnevale di Venezia. Allo stesso tempo potranno sentirsi come a casa loro, grazie all’offerta di un’ampia scelta di cucina cinese, del karaoke in stile cinese, e di feste come il Golden Party, pieno di sorprese e di regali da poter vincere ogni dieci minuti.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *