Pionieri della Nautica 2019, ecco i magnifici sei

Comments (0) News, Primo piano

Pionieri della Nautica 2019

La prima giornata della Convention UCINA SATEC 2019 (Santa Margherita Ligure 20-21 giugno), si è chiusa con la XXX edizione del Premio Pionieri della Nautica.
L’evento è stato presentato da Matteo Zaccagnino, direttore di Top Yacht Design, nella straordinaria cornice dell’Abbazia della Cervara. Dopo il saluto del sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, l’ammiraglio ispettore Nicola Carlone – Comandante Direzione Marittima Capitaneria di Porto di Genova e Saverio Cecchi, neo presidente di Ucina Confindustria Nautica, hanno chiamato gli ospiti sul palco per il rito della premiazione.
Ecco tutti i protagonisti del Premio Pionieri della Nautica 2019. Nella categoria manager due i riconoscimenti ex-aequo: Anna Ziliani Scarani – la principessa dell’indimenticabile cavalier Luigi Scarani – imprenditrice di Rio Yachts che da 50 anni lavora nella nautica investendo in tecnologia, innovazione, con grande attenzione all’eleganza del prodotto, contribuendo a diffondere l’amore per il mare e lo stile italiano. Quindi è stata la volta di Giorgio Ettore Donà, premiato per la sua idea vincente della distribuzione organizzata sul mercato della nautica di alta gamma con offerta di servizi ingegneristici ad alto valore aggiunto per i clienti e per i fornitori, che ha consentito a SAIM spa di diventare un riferimento internazionale per la componentistica.
Pionieri della Nautica 2019 per la categoria maestranze è Achille Pennellatore, storico meteorologo a Portosole per 38 anni, attività che continua a svolgere ancora oggi da “pensionato”. Le sue previsioni meteomarine sono state diffuse via radio, tv, sui giornali, per importanti regate ed eventi internazionali fino al GP di Monaco nel 1997, quando Pennellatore fu ringraziato pubblicamente dal vincitore Michael Schumacher per aver previsto in tempo utile la pioggia.
Per la categoria progettisti e designer, è stato premiato Fulvio De Simoni, che nella sua lunga carriera ha disegnato imbarcazioni per i più importanti cantieri navali in Italia e nel mondo e vanta oltre 3mila progetti di imbarcazioni al suo attivo per cantieri quali Astondoa, Austin Parker, Pershing e Rossinavi.
Torsten Moench, capo redattore di Boote e autore di diversi libri che vanta una lunga esperienza nel campo del giornalismo nautico, è andato il premio per la categoria giornalisti stranieri.
Fabio Pozzo, giornalista economico de La Stampa, che da sempre segue con passione e competenza i temi legati al mare a 360°, autore di libri tra i quali “Assolvete l’Andrea Doria” e “I colori dell’oceano”, è stato premiato nella categoria giornalisti italiani.
Il Premio Pionieri della Nautica, istituito da Ucina Confindustria Nautica nel 1988, ha il patrocinio del ministero dello Sviluppo Economico ed è un riconoscimento all’impegno, serietà e capacità di uomini, imprenditori, manager, maestranze, operatori e giornalisti che con passione hanno continuato e continuano a credere in questo comparto. Le candidature vengono valutate da una giuria costituita dal comandante generale delle Capitanerie di Porto, dalla direzione generale del ministero Infrastrutture e Trasporti, dagli organi direttivi di Ucina Confindustria Nautica e dai premiati dell’anno precedente.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *