Order Global Book, comandano AzimutBenetti-Sanlorenzo

Comments (0) News, Primo piano

  • Global Order Book: i giga Benetti
    Global Order Book: i giga Benetti

Boat Intenational ha diffuso il Global Order Book 2020, la classifica mondiale certificata dei produttori di yacht sopra i 24 metri. Al primo posto, per la ventesima volta consecutiva, Azimut|Benetti Group che con 3.535 metri complessivi di imbarcazioni prodotte stacca il secondo produttore globale e matricola sul segmento Star di Borsa Italiana, Sanlorenzo Yachts saldamente al secondo posto con 3.061 metri. Ancora una volta il made in Italy conferma e rilancia il suo ruolo indiscusso di eccellenza a livello mondiale nella produzione dei superyacht. Il ranking è basato sui metri complessivi prodotti e su altri indicatori (vedi tabella). Tra i Paesi costruttori, l’industria cantieristica italiana è ai vertici assoluti con 268 superyacht in costruzione nel 2019 su un totale di 621 a livello globale. La lunghezza media delle imbarcazioni costruite in Italia è di 39,15 metri (128 piedi) per un totale di ben 10,5 km lineari. L’Italia guida la graduatoria davanti alla Turchia, che guadagna due posizioni rispetto al 2019 con 77 unità, e ai Paesi Bassi, che scendono dal secondo al terzo gradino del podio, con 68 unità.
Sul podio del Global Order Book 2020 non figura Ferretti Group, per anni saldamente sul secondo gradino subito dopo Azimut|Benetti. Al momento della raccolta dati, infatti, il gruppo guidato da Alberto Galassi era impegnato con l’Ipo.
Il successo della cantieristica made in Italy si completa con Overmarine (decimo), Baglietto-CCN (undicesimo), Cantiere delle Marche (diciassettesimo) e Palumbo Superyachts (diciottesimo). Segue Perini Navi.
Grande soddisfazione, quindi, per Azimut|Benetti a conclusione dell’anno del 50° anniversario dalla fondazione. Il gruppo ha chiuso l’ultimo esercizio nautico con un portafoglio ordini di oltre 900 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto alla stagione precedente, chiude il 2019 con altri due importanti eventi: la consegna del secondo dei gigayacht oltre i 100 metri varati nell’anno e la distribuzione ai 2.500 dipendenti, ai clienti e agli amici dei due brand del libro scritto dalla famiglia Vitelli sulla storia della nautica italiana e sulla storia dell’azienda, avvenuta nel corso di una cerimonia particolarmente affettuosa nel quartier generale di Avigliana. E durante la quale il fondatore, Paolo Vitelli, ha sottolineato: “Ho fondato questa azienda 50 anni fa e per quasi la metà di questo lungo percorso siamo stati i primi al mondo, un record di cui sono profondamente orgoglioso. Un successo di così lunga durata nasce dal costante lavoro di sviluppo e miglioramento dei prodotti e dei processi produttivi: l’attenzione al design, all’innovazione, alla tecnologia ma anche alla qualità del lavoro dei dipendenti – la nostra risorsa più preziosa – sono il Dns dell’azienda. Questa cultura imprenditoriale unita alla grande affidabilità finanziaria, fondamentale soprattutto quando si parla di yacht con volumi importanti, e alle competenze dei manager, ha dimostrato una volta ancora di essere il valore aggiunto del Gruppo. Chiudo quest’anno irripetibile con grande gioia e altrettanto grande fiducia nel futuro: sia Benetti sia Azimut Yachts possono già vantare un portafoglio ordini importante e si apprestano a lanciare novità di prodotto straordinarie”.

LA NAUTICA IN CIFRE
Intanto i dati dell’Ufficio Studi di Ucina Confindustria Nautica relativi all’analisi del comparto superyacht per l’anno 2018, pubblicati sull’edizione 2019 de La Nautica in Cifre, indicano un valore della produzione italiana che risulta essere cresciuto del 78,5% rispetto al 2010, con un trend positivo consolidato dal 2012 in poi. La produzione nazionale di unità entrobordo ha fatturato nel 2018 circa 2 miliardi di euro, un risultato che vede la componente rappresentata dal segmento superyacht decisamente protagonista.
L’export segue la stessa tendenza, registrando una crescita pari al 101,4% rispetto al dato base del 2010, più che raddoppiando, quindi, il fatturato. Anche le vendite sul mercato italiano, hanno visto notevoli incrementi a partire dal 2014 con una percentuale di crescita per il 2018 che ammonta al 60% rispetto al dato 2010.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *