Cortina 2019, ecco gli Oscar della nautica

Comments (0) Eventi, News, Primo piano

  • Cortina 2019, la premiazione di Azimut Grande 32M
    Cortina 2019, la premiazione di Azimut Grande 32M
  • Ferretti Group: al centro Alberto Galassi e Karin Paggi
    Ferretti Group: al centro Alberto Galassi e Karin Paggi

Cortina 2019, ovvero La notte degli Oscar della nautica mondiale per l’assegnazione dei Boat International Design & Innovation Awards, organizzati da Boat International Media. E ancora una volta, nell’esclusiva cornice della regina delle Alpi, hanno trionfato ben cinque marchi italiani. Qui di seguito tutti gli ambiti premi e i dettagli della serata.

AZIMUT YACHTS
La Collezione Grande di Azimut Yachts premiata per la seconda volta dall’inizio dell’anno: Grande 32 Metri –  esterni di Stefano Righini e interni di Achille Salvagni – si è aggiudicato il primo gradino del podio nella categoria Naval Architecture. La giuria del premio è stata conquistata dall’unione tra le importanti innovazioni tecnologiche e un approccio architettonico molto raffinato. Poche settimane prima un altro modello della Collezione Grande, Azimut Grande 25 Metri, aveva vinto il “Best Motor Yacht in Asia” nell’ambito dei Christofle Yacht Style Awards (categoria tra i 25 e i 30 metri).
“Già lo scorso anno l’ammiraglia della Collezione Grande, il 35 Metri, aveva ricevuto numerosi riconoscimenti – ha detto Giovanna Vitelli, vicepresidente del Gruppo Azimut|Benetti – Con il nuovo Grande 32 Metri continuiamo questo fortunato trend. Non solo vengono apprezzate le caratteristiche distintive dei singoli modelli Azimut, ma stiamo anche raccogliendo un consenso generale per il lavoro di rinnovamento, avviato 4 anni fa, dell’intera nostra Collezione Grande su cui stiamo continuando a lavorare con due importanti nuovi modelli. Il nostro focus nell’area dei superyachyt, supportato da grossi investimenti in ricerca e sviluppo, ha effettivamente avuto un eccellente riscontro sul mercato”.

FERRETTI GROUP 
Doppio riconoscimento per Ferretti Group: Custom Line 120′ Vista Blue e Riva 110’’Dolcevita. Il primo ha vinto
nella categoria Best New Production Yacht Design, il secondo nella Best Exterior Styling Motor Yacht. Il nuovo planante di Custom Line porta la forma di Francesco Paszkowski Design, mentre Dolcevita è nato dalla
collaborazione tra Officina Italiana Design e il Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group.
“Vincere due premi così importanti con due barche diverse non è solo un segnale di grande salute per Ferretti Group, questo ce lo comunicano già i numeri – ha detto Alberto Galassi, amministratore delegato del gruppo – ma anche la conferma che la nostra visione della bellissima nautica corrisponde al gusto dei massimi esperti del settore. Fare innovazione vera, come facciamo noi, significa anche impegnarsi per mesi, a volte anni, in progetti di cui saprai il valore e il gradimento solo dopo la première ufficiale. Il successo, non solo commerciale, di Riva 110′ Dolcevita e di Custom Line 120′ ci dice che investire sul talento, le novità e la ricerca è l’unica via possibile per restare saldamenti ai vertici della nautica”.

CANTIERE DELLE MARCHE
La giuria di Cortina 2019 ha apprezzato il pachetto di sviluppo di Mimi La Sardine, il 33 metri firmato da Nauta Design, che ha trionfato nella categoria Design degli interni sotto 299GT. “I giudici sono rimasti impressionati da un pacchetto di sviluppo del design ben presentata dal rendering al prodotto finito che ha mostrato come il cliente è stato coinvolto nella creazione di una barca di famiglia molto personale”. Il team di progettazione ha anche preso in considerazione la richiesta della famiglia di autonomia a lungo termine in elementi importanti come lo stoccaggio e la refrigerazione extra, non facili da realizzare in un 33 metri. “Elementi di design per supportare le prime direttive del relax, l’atmosfera contemporanea della casa al mare e l’uso di materiali naturali sono coerenti in tutti gli spazi interni. Il trattamento della quercia per imitare l’aspetto dei legni è particolarmente efficace e gradevole”.

MANGUSTA-OVERMARINE
El Leon conquista il premio nella categoria Miglior design degli interni Motor Yachts da 300GT a 499GT. “L’imbarcazione – il parere della giuria – combina audacemente l’aspetto di uno yacht aperto con la vivibilità di uno yacht a motore dislocante. Lo scafo interamente in alluminio a spostamento veloce e quattro motori forniscono l’elemento di velocità del Dna Mangusta”. I giudici si sono complimentati per i bordi delle scale che si collegano al pavimento della hall del ponte principale in un effetto cascata di impiallacciatura e l’innovativo l’uso di un nuovo materiale flessibile preso in prestito dall’industria automobilistica per illuminare le colonne che definiscono l’ingresso.

TANKOA YACHTS
La Notte dgli Oscar Cortina 2019 si chiude con Tankoa Yachts. Al 71,9 metri Solo del cantiere genovese, firmato dallo Studio Ruggiero, va il premio Game Changer, una nuova categoria che riconosce “un processo o una tecnologia che aggiunge al design e crea sofisticazione o facilità d’uso e godimento del proprietario di uno yacht”. Dopo una lunga discussione, i giudici hanno focalizzato l’attenzione sulle varie cornici di vetro curvo senza struttura, pareti e piscina create su richiesta di un armatore che desiderava che tutte le sue viste fossero ininterrotte da cornici o supporti. La chiave del successo è stata la partnership di Tankoa con il produttore di vetri italiano Viraver. Tra gli stand-out dell’installazione vi sono un giardino invernale a 180 gradi con pareti in vetro, ringhiere e parapetti in vetro stratificato senza cornice, un balcone in vetro laminato con piscina termale con pareti in vetro e la piscina a sfioro senza cuciture del ponte principale.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *