Amer Yachts e GS4C, gli ecoyacht “vulcanici”

Comments (0) News, Primo piano

Amer Yachts

“Abbiamo intrapreso una nuova rotta”. Amer Yachts punta sulla fibra minerale a base di basalto arricchito FILAVA® per una nuova generazione di imbarcazioni che saranno sostenibili riciclabili e cradletocradle. Per ovviare al problema dello smaltimento della vetroresina, il marchio del gruppo Permare ha pensato di utilizzare nella filiera produttiva la fibra minerale di origine vulcanica FILAVA® totalmente riciclabile. #Enea e #Rina stanno certificando il nuovo materiale mentre il cantiere in collaborazione con GS4C e gli stampatori sta già progettando e realizzando una parte di componentistica non strutturale che sarà installata a bordo del prossimo scafo in costruzione. Si partirà dal modello in vetroresina riciclata che verrà costruito in collaborazione con il Politecnico di Milano e Rivierasca (Glebanite®), per passare allo stampo in FILAVA® realizzato dagli stampatori per ottenere una stampata sempre in FILAVA®. L’utilizzo di questa fibra innovativa consentirà di recuperare tutti gli sfridi di produzione, riutilizzare il fine vita in modo assolutamente circolare riciclando il composito a fibra vergine senza abbassamento delle caratteristiche fisico-meccaniche.
La motorizzazione totalmente recuperabile, e una particolare cura nel costruire per disassemblare proietterà Amer Yachts in una dimensione di costruzione veramente Eco-Sostenibile. FILAVA® oltre a essere più facile da maneggiare perché la fibra è morbida al tatto e non volatile come la fibra di vetro, ha capacità fisico-meccaniche e resistenza al fuoco più elevate essendo già stata testata in campo aeronautico. Le stesse modalità operative utilizzate dagli stampatori per l’infusione vengono mantenute grazie alla produzione di rotoli di tessuto di dimensioni standard. L’idea è di convertire progressivamente tutta la produzione, oltre alla realizzazione di nuovi stampi, in questo rivoluzionario materiale che potenzialmente potrà essere riutilizzato dagli scarti di lavorazione sino al fine vita infinite volte indica una svolta epocale per un cantiere che ha sempre puntato sull’innovazione.
L’innovativa fibra minerale utilizzata risponde alle esigenze crescenti di Economia Circolare con un prodotto Europeo dalla tecnologia che garantisce ripetibilità e consistenza delle proprietà. Nuovi scenari di business sono già allo studio seguendo le linee guida della Blue Economy e Industria 4.0.
Tutto questo grazie ad Ucina e Assolombarda che con una collettiva realizzata l’inverno scorso hanno fatto incontrare il cantiere Amer Yachts con la società GS4C che distribuisce a livello europeo questo nuovo materiale e che seguirà il cantiere nel programma di ricerca e sviluppo. Il progetto sarà presentato in dettaglio al Salone di Genova in una conferenza stampa il 21 settembre alle ore 17 a cui seguirà un cocktail.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *