Christian Grande svela i segreti del crossover T36

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

  • Christian Grande: Cranchi T36 crossover
    Christian Grande: Cranchi T36 crossover
  • Il crossover visto da poppa
    Il crossover visto da poppa
  • L'ampia zona notte
    L'ampia zona notte
  • I dettagli al posto giusto
    I dettagli al posto giusto
  • L'ampio e comodo pozzetto
    L'ampio e comodo pozzetto

In sintesi equilibrio di geometrie e bilanciamento delle forme. In pratica opera omnia del design applicato alla nautica. È il Cranchi T36 Crossover, nato da una intuizione geniale di Christian Grande, il piccolo yacht che unisce la razionalità di un trawler all’emozione di uno sport cruiser. Una barca, quella dello storico cantiere Cranchi, vivace nelle performance e con un’abitabilità stupefacente per uno scafo di appena ai 10 metri. Non a caso il T36 ha vinto il premio European Powerboat of the Year 2019 al recente Boot di Düsseldorf nella categoria 35-45 piedi (leggi qui).
“Sono molte felice per questo riconoscimento – dice Christian Grande – Credo che le motivazioni che hanno convinto una giuria di esperti provenienti da tutta Europa risiedano in gran parte nella trasversalità di questo progetto. Ho disegnato il Cranchi T36 Crossover per stimolare le fantasie e i desideri di un armatore mediterraneo e allo stesso tempo le necessità di chi naviga invece in climi freddi come quelli nordeuropei”.
Il design degli esterni ha privilegiato linee aggettanti, tanto a prua quanto a poppa, per ampliare gli spazi vivibili e conferire al profilo maggiore dinamicità e slancio. Perché, aggiunge il designer, “si tratta di una barca che permette di vivere appieno grandi volumi in misure contenute. Tutto questo mantenendo un equilibrio di geometrie e un bilanciamento delle forme caratterizzate da linee orizzontali che ne hanno alleggerito il profilo, strizzando quindi l’occhio al dinamismo”.
Sul main deck, la grande area coperta dell’hard top è totalmente riparata da cristalli che offrono comfort e protezione senza opporre barriere alla luce naturale e alla visibilità esterna. Una porta scorrevole in cristallo chiude questa area rendendo piacevole la permanenza a bordo a qualunque latitudine, anche nelle ore più calde (grazie all’impianto di condizionamento dell’aria) o nei mesi più freddi. Anche a porta chiusa, la sensazione di continuità con l’ambiente circostante è totale; una sensazione che viene esaltata quando le porte sono aperte, creando così un’unica grande area conviviale. Il pozzetto, sia all’interno sia all’esterno, si sviluppa su un unico livello, senza gradini: tutto sul crossover T36 conferma la promessa di un rapporto immediato, facile e diretto con il mare. Nel cockpit si trovano una comoda seduta e un mobile con grill e lavandino. L’accesso alla spiaggetta, di dimensioni generose, è molto facile. Così come è semplice e sicuro muoversi verso prua, con un camminamento che percorre l’intero perimetro senza ostacoli. A prua c’è spazio per l’area prendisole, mentre la possibilità di utilizzare l’hardtop per il trasporto di biciclette o altro esalta il carattere crossover della barca. Oltre alla stazione di pilotaggio, la parte di pozzetto coperta ospita un salone con divano convertibile e la cucina.
Sottocoperta si libera spazio per una sorprendente area notte dalle soluzioni geniali. Cranchi T36 Crossover è proposto con configurazioni alternative: con due cabine e due bagni, o con tre cabine e un bagno. L’armatore può così scegliere secondo le sue esigenze, senza mai rinunciare al comfort, alla convivialità e alla giusta privacy.
“Gli interni possono contare su dettagli di stile, finiture e composizione cromatica – conclude Christian Grande –  che siamo soliti trovare solo su barche più grandi. Le logiche stilistiche sono estremamente contemporanee e riportano anche a mondi diversi da quello marino. Una scelta difficilmente riscontrabile nella fascia degli scafi da 10-11 metri presenti sul mercato, sia per stile sia per volumetrie.”

Geometrical equilibrium and balanced shapes

The Cranchi T36 Crossover, designed by Christian Grande, is the European Powerboat of the Year 2019 in the 35-45 feet category. This boat stands out for its concept, which combines the rationality of a trawler with the thrill of a cruiser. The performance and living space of this lively boat are amazing, considering that its hull length is less than 10 metres.
“I am very pleased with this award – declares Christian Grande – I believe the decision of the jury of experts from all over Europe was mainly driven by the transversal nature of this project. I designed the Cranchi T36 Crossover to stimulate the fantasies and wishes of owners in the Mediterranean and, at the same time, to meet the needs of owners who sail in cold climates such as those in northern Europe”.
Horizontal lines that aim for dynamism The design of the exteriors favours overhanging lines, both fore and aft, to increase living areas and for a greater dynamism and momentum.
“This boat allows to fully enjoy large volumes in limited sizes – explains Christian Grande – It is all achieved by maintaining geometrical equilibrium and the balancing of shapes characterised by horizontal lines, which have made the profile lighter, winking at dynamism”.
On the main deck, the hard top large covered area is sheltered by the glass panels, which offer comfort and protection without shutting out natural light and external visibility. A glass sliding door seals off this area, making time on board pleasant at any latitude, even at the hottest time of the day (thanks to the air conditioning system) or in the coldest months. Even when the door is closed, there is still a perfect feeling of continuity with the surrounding environment. This feeling is increased when the doors are open, creating in this way a single convivial area. The cockpit (internal and external) develops on one level, with no stairs. Everything in the T36 Crossover keeps the promise of an immediate, easy and direct relationship with the sea.
The cockpit contains a comfortable seat and a piece of furniture with grill and basin. The large swim platform is very easy to access and it is just as easy to move to the bow, using the walkway that runs the full length of the boat unhindered. There is room for a sundeck in the bow. The hardtop can be used to transport bicycles and SUP, which increases the boat crossover character. The covered area of the cockpit, in addition to the steering area, also has a living room with a convertible sofa and a kitchen unit.
“Great” details below deck, the night area is obtained with solutions that are surprising in a boat this size. The Cranchi T36 Crossover has alternative configurations – two cabins and two bathrooms, or three cabins and one bathroom. In this way owners can choose what they need, without giving up on comfort, conviviality and the right amount of privacy.
“The interiors can count on style details, finishes and chromatic composition that are usually found only on larger vessels – adds Christian Grande – The style logics are very modern and bring to mind worlds that are not just related to the sea. This is uncommon in the 1011 metre hull length range available in the market, in terms of style and volumes”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *