Baglietto 43m: ecco la versione sportfisherman

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

  • Baglietto 43 metri versione sportfisherman
    Baglietto 43 metri versione sportfisherman
  • La zona poppiera
    La zona poppiera
  • Il grande salone di Baglietto sportfisherman
    Il grande salone di Baglietto sportfisherman
  • La suite dell'armatore
    Baglietto-43m-exp_fisherman-version-(4)-(1)

Arriva la versione sportfisherman di Baglietto 43m explorer firmata dallo studio Santa Maria Magnolfi. L’imbarcazione nasce con l’obiettivo di creare un vero explorer yacht capace di navigare in ogni mare nel massimo comfort e sicurezza. La progettazione della barca è quindi frutto di un’attenta analisi dalle esigenze funzionali legate a un utilizzo 365 giorni l’anno, in qualsiasi tipo di clima, raccogliendo eredità stilistiche provenienti da diversi mondi: quello delle barche da lavoro, le imbarcazioni militari e, ovviamente, dallo yachting. La parola d’ordine è flessibilità: nel settembre 2018 il cantiere aveva presentato il progetto che includeva una grande area di atterraggio elicotteri. Questa versione, invece, è studiata per un armatore che ama pescare o, magari, navigare nelle baie anche con una piccola barca a vela.
Nuove idee, quindi, per soddisfare richieste diverse. Anche nella versione sportfisherman di Baglietto 43m il ponte superiore, di ben 58mq, è interamente dedicato all’armatore. Il salone d’ingresso può essere aperto a tutti o reso inaccessibile a seconda delle esigenze creando così un vero e proprio ponte privato. Unica in questa dimensione, la cabina armatoriale con vetrate su tre lati e spettacolare vista panoramica a verso prua. In questa versione, lo spazio esterno è occupato dalla zona pranzo per 12 ospiti alle cui spalle trova posto l’alloggio dei tender. Si tratta di un’area estremamente versatile che può essere attrezzata, all’occorrenza, per feste o con semplici arredi rimanendo uno spazio totalmente gestibile a seconda delle esigenze. Un divano con vista panoramica è stato ricavato a prua. Sul ponte principale, il grande salone a tutta larghezza con pianta pressoché quadrata e vetrate a murata a tutta altezza. Il salone è posto in comunicazione con la zona poppiera tramite il filtro di un giardino d’inverno, zona trattata come esterna ma chiusa da vetrate e climatizzata. Lo spazio è stato concepito anche come salone da utilizzare in navigazione con cattivo tempo poiché posto in posizione bassa e baricentrica e può anche essere utilizzato come tv room. Qui l’area di poppa è stata completamente ridisegnata: non dovendo più ospitare i tender, si è scelto di aprire lo specchio di poppa in modo da creare una zona conversazione coperta molto piacevole, utilizzabile sia di giorno che di sera, con vista panoramica e facile accesso al mare grazie ad un sistema transformer.
Su Baglietto 43m sportfisherman il ponte inferiore offre 4 cabine ospiti. A poppa una cantina a temperatura ed umidità controllate ed una cella frigo espressamente dedicata alla conservazione del pesce. Gli spazi interni sono scanditi da finestrature ampie e luminose che permettono una perfetta interazione con l’ambiente circostante. Elementi verticali in finitura metallica conferiscono senso di sicurezza e solidità anche all’interno dell’imbarcazione e, alternandosi alle tonalità dei materiali naturali, fanno da sfondo ad oggetti provenienti da paesi lontani che, come in un diario di bordo, raccontano storie sempre diverse. Una narrazione continua, dove differenti esperienze si fondono in un unico ambiente; marmi italiani e legni esotici si completano con antiche stuoie marocchine e sete indiane; ampie vetrine e generosi piani d’appoggio sono appositamente studiati per accogliere oggetti preziosi collezionati in ogni mare. Tutti gli ambienti sono studiati nei minimi dettagli e pensati per accompagnare gli ospiti in lunghi viaggi, nelle più disparate condizioni climatiche, senza dover scendere a compromessi e garantendo loro il massimo comfort a bordo. Una scala esterna conduce al ponte sole, vera e propria zona di osservazione, arredata con divani e prendisole, ma con un look volutamente più essenziale, senza teak, ma con coperta verniciata tipico di rompighiaccio o vere barche da lavoro. Su questo ponte un cassero disegnato utilizzando strutture tubolari di estrazione quasi militare ma riviste nei disegni e nelle finiture, funge da piattaforma elevatrice creando per l’armatore e per i suoi ospiti un punto di avvistamento da cui avvistare balene o semplicemente godere del panorama. A bordo ospiti ed equipaggio godono di scale dedicate e percorsi separati su tutti i ponti. L’equipaggio può usufruire di 3 uscite dirette, una a murata sul main deck, una a prua nella zona ancora ed una sul ponte comando. Su quest’ultimo la grande timoneria (36mq) con alette al chiuso e consolle walk-around regala spazi ideali alla navigazione a lungo raggio, mentre la finitura vetrata del volume permette una visibilità unica e viste suggestive. La zona equipaggio sviluppata su due ponti, infine, offre diverse zone che permettano di stare a lungo lontani dai porti come grandi storage, zone frigo e lavanderia.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *