Amasea Yachts, il cat oceanico hybrid è servito

Comments (0) Barche a motore, Cantieri, News

  • Amasea Yachts, rivoluzionario cat oceanico
    Amasea Yachts, rivoluzionario cat oceanico
  • Il catamarano visto da un'altra prospettiva
    Il catamarano visto da un'altra prospettiva

Non gli piacciono i catamarani che offre il mercato… E lui, Jack Wijnants, ingegnere elettronico, apre un cantiere nuovo di zecca con base in Turchia, fonda un marchio (2018), si mette al tavolo di disegno e inventa il catamarano dei suoi sogni. “In edizione limitata”, precisa subito. Tre ponti, struttura in alluminio al posto della tradizionale vetroresina e personalizzazione portata agli estremi. Nasce così Amasea Yachts che produrrà un catamarano di 25 metri studiato per attraversare l’Oceano Atlantico senza rifornimento, con ben sei settimane di autosufficienza grazie alla scelta di una propulsione ibrida. Gli esterni portano la firma di Albert Nazarov, specialista in catamarani molto veloci.
“Ho deciso di tornare al tavolo da disegno – spiega Jack Wijnants – quando ho cercato sul mercato un catamarano di 20-25 metri per girare il mondo ma non sono riuscito a trovare ciò che volevo. Erano tutti costosi, limitati nella personalizzazione degli interni e generalmente rifiniti con materiali di bassa qualità. Inoltre, con pochissima privacy per gli ospiti, in quanto solitamente l’equipaggio usa la stessa cucina dell’armatore. Così ho deciso di fondare Amasea Yachts e sviluppare un mio catamarano e, dopo averlo mostrato ad alcuni amici broker nel settore della nautica, di immetterlo sul mercato”.
La prima unità sarà ultimata entro 18-20 mesi, ma le successive saranno costruite in tempi più brevi, dai 13 ai 16 mesi con una produzione massima di sette unità all’anno.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =