Appius 2013, l’onda lunga dell’esclusiva Cuvée

Comments (0) Wine boat

Appius 2013. Nella foto Hans Terzer

(di Viviana Persiani) In navigazione o nella dinette della vostra barca con amici, è sempre l’ora di un brindisi speciale. Magari con un vino da sogno, come ama definirlo il suo creatore, Hans Terzer (nella foto). Stiamo parlando dell’Appius 2013, un’esclusiva Cuvée nata da uve selezionate provenienti da vecchi vigneti e conferite dalla Cantina di San Michele Appiano (nei pressi di Bolzano), che sorprende con i suoi profumi di frutta esotica: aromi di ananas, papaya e frutto della passione – anche se non vi trovate nel mare dei Caraibi – vi regaleranno un’esperienza unica.
Del resto, la vendemmia tardiva del 2013 in Alto Adige, ha consentito all’uva una piena maturazione e il raggiungimento di un perfetto equilibrio tra acidità a zuccheri. Certo che ancora una volta Hans Terzer, l’enologo della Cantina Appius, ha espresso la sua creatività e la sua sensibilità offrendo agli intenditori un vino di grande personalità. E non solo agli esperti, ma anche ai buongustai che potranno valorizzare Appius 2013 con piatti di pesce, ad esempio, a base di rombo o coda di rospo. Un abbinamento perfetto.
Servire Appius 2013 alla temperatura tra gli 8 e i 10 gradi, magari accompagnandolo a un risotto ai frutti di mare, è un’occasione per goderne al meglio le sue note floreali e anche di quei cenni di pera Williams. L’eleganza e la raffinatezza del vino bianco d’annata, nato dalla giusta miscela tra uve Chardonnay, Sauvignon e Pinot Grigio e Bianco, non può che rispecchiare l’ambiente che vi circonda e profumare ancora di più l’aria con la sua mineralità. Sappiate, infine, che Appius 2013 gode di un potenziale di invecchiamento di 10 anni e anche oltre.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *