Via al Trofeo Siad Bombola d’Oro 2018

Comments (0) News, Regate, Ultima ora

Trofeo Siad Bombola d'Oro 2018

Il Golfo del Tigullio è in festa per il Trofeo Siad Bombola d’Oro 2018, edizione numero 22. Organizzato dallo Yacht Club Italiano in partnership del Gruppo Siad e con la collaborazione della Associazione Italiana Classe Dinghy 12′, del Circolo Velico di Santa Margherita Ligure e del Circolo Nautico di Rapallo, la regata ha preso il via il 18 maggio nelle acque di Portofino con circa 100 partecipanti. Tra gli iscritti gli equipaggi di punta della Classe Dinghy 12′ tra i quali ben cinque Campioni Italiani: Paolo Viacava con Mailin, che con il suo palmares di 11 titoli possiede un record impensabile da superare. Gli altri sono Dani Colapietro De Maria con Abracadavra II VoltaEnrico Negri con A Me Mi PiaceVittorio d’Albertas con Lazy Behemote e Federico Pilo Pais, con Blu Amnesia, che rientra dopo una lunga assenza.
Si preannuncia, quindi, gran battaglia tra loro, ma anche con altri timonieri blasonati come Massimo Schiavon con Out of BlueFilippo Jannello con CicciAndrea Falciola con SuperpippoVincenzo Penagini con Plotzlich BarabbaFabrizio Bavestrello con Margo, Aldo Samele Acquaviva con Il Canarino Feroce della Flotta del Tigullio, Ubaldo Bruni, con Fragamar III che lo scorso week end ha vinto il Trofeo Santa Margherita Ligure, organizzato dal Circolo Velico e con 47 concorrenti al via.
Nutrita anche la presenza di Dinghy 12′ Classici in gara per la Bombola d’Argento per la quale si preannuncia battaglia tra gli adriatici Stefano Puzzarini con Maxima Fabio Mangione,  responsabile della Sezione Classici della Classe, con NashiraToni Anghileri della Società Canottieri di Lecco con Absolutely Free e il ligure Alberto Patrone con Damina. Tre gli equipaggi femminili che partecipano al Trofeo Siad Bombola d’Oro 2018: Elena Balestrieri del Circolo Vela Chioggia, la tedesca Anna Meister, e il Segretario di Classe Francesca Lodigiani, che detiene il titolo italiano femminile.
Il Trofeo Siad Bombola d’Oro 2018 è valido come prova italiana del Trofeo Cockshott, l’unico circuito internazionale del Dinghy 12′ che si corre su prove organizzate in Italia, Austria, Francia e Germania. E proprio da Francia e Germania arrivano concorrenti particolarmente affezionati a questa grande classica del Dinghy 12′, valida come seconda prova della Coppa Italia della Classe.

LA CLASSE DINGHY
L’Associazione Italiana Classe Dinghy 12′, fondata nel 1969 e riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela, conta 299 soci tesserati e oltre 600 barche di recente costruzione e d’epoca. La grande attrattiva di questa imbarcazione è data dal fatto che possono regatare insieme barche di legno e di vetroresina: i dinghy costruiti in legno recentemente varati hanno addirittura le stesse prestazioni di uno scafo in vetroresina. La ranking list della classe conta quasi 250 timonieri. Oggi in Italia l’Associazione Italiana Classe Dinghy 12′ è seconda soltanto alla Classe Optimist per numero di iscritti (quasi trecento) e organizza una stagione agonistica ricca di oltre 100 regate ogni anno.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *