Rivoluzione Videoworks, il futuro a bordo

Comments (0) Monaco Yacht Show, News, Ultima ora

Rivoluzione Videoworks

Rivoluzione Videoworks, ovvero le nuove frontiere delle connessioni a bordo. Sintetizziamo così tutte le sorprendenti novità presentate da Videoworks al Monaco Yacht Show, isola felice dove le connessioni lasciano alquanto a desiderare… Nel corso della conferenza stampa è stata svelata l’evoluzione della domotica con esperienza diretta nell’emotional room allestita nello stand di Port Hercule a bordo di Latona, il 50 metri di Crn, Wider Cecilia, Navetta 42 Custom Line, Benetti Spectre, Perini Navi Seven e dei due 28 metri Dominator Cadet e Zalanka. Di tutto e di più: innovazione tecnologica, nuove connessioni, ambienti intelligenti, suono 3D e sistemi di bordo sempre più complessi.
Alla conferenza stampa è intervenuto Mario Costamagna, sales manager Telecom Italia Digital Solutions, che ha spiegato le opportunità di connessione Internet che offre oggi il sistema LTE-A, nonché la roadmap che nei prossimi anni vedrà la connessione 5G diventare protagonista della vita di bordo. In un mondo nel quale l’utilizzo degli impianti audio-video e di rete di bordo rappresenta ormai una delle maggiori richieste degli armatori e dei loroi ospiti, Videoworks conferma anche quest’anno il suo enorme potenziale innovativo. Si parla, infatti, sempre di più di ambienti intelligenti come naturale evoluzione della domotica: per questo la società marchigiana ha deciso di far vivere nel proprio stand due esperienze di grande impatto non solo tecnologico, ma anche emotivo. Nell’emotional room i visitatori hanno scoperto come con un algoritmo su rete neurale fosse possibile valutare l’umore degli occupanti di uno spazio e di adeguare di conseguenza le luci e la musica dell’ambiente stesso. L’utente, entrando nella stanza, sceglie una musica tra i diversi generi proposti (pop, rock, latina o classica), si accomoda e si avvia un video esperienziale. Al termine il software lavora per mappare le sensazioni provate e genera una playlist Spotify ad hoc in tempo reale e setta le luci in linea con l’umore rilevato.
Chi desidera invece vivere un’esperienza immersiva può scoprire il vero suono tridimensionale, che dà all’utente un’esperienza d’ascolto mirata alla tipologia di suono desiderata: potreste trovarvi avvolti dai rumori di una foresta tropicale o nel mezzo di un’orchestra sinfonica. Tutto questo è possibile grazie alle casse K-Array Vyper-KV52 e alla scheda Dsp realizzata da Leaff Engineering, fondamentale per equalizzare il suono con risultati stabili e ripetibili. I diffusori audio passivi ultrapiatti K-Array Vyper sono composti ognuno da otto trasduttori da 1” con magnete al neodimio contenuto in uno chassis in alluminio solido ed elegante. Coerenza di fase, bassa distorsione e focalizzazione di ascolto sono le prerogative di questi speakers. Grazie alla loro professionalità e al loro know-how, i tecnici Videoworks sono in grado di installare le casse e la scheda nel modo migliore per ottenere i risultati più efficienti.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *