Pettorino a capo della Guardia Costiera

Comments (0) News, Ultima ora

Giovanni Pettorino, nuoco capo della Guardia Costiera

L’ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino è il nuovo comandante del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. Prende il posto dell’ammiraglio Vincenzo Melone. Alla cerimonia del passaggio di consegne sono intervenuti il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, e il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli. Presenti in platea anche i vertici delle Forze Armate, Forze di Polizia e degli altri Corpi dello Stato.
La cerimonia, aperta sulle note dell’inno della Guardia Costiera Angeli del Mare, dopo la consueta rassegna dei reparti, è stata suggellata dalla rituale formula di riconoscimento pronunciata dall’ammiraglio Vincenzo Melone. Che ha detto: “La parola incontro rappresenta la sintesi, la cartina di tornasole di un periodo che trova qui il suo coronamento. Dall’aprirsi all’incontro con gli altri, Istituzioni, società civile, operatori del settore e personale della Guardia Costiera, sono nate le cose migliori, alla base dei risultati raggiunti in questo intenso periodo in cui ho avuto il privilegio e l’onore di guidare il Corpo”.
Suggestivo il momento in cui, ammainato il vessillo dell’ammiraglio Vincenzo Melone, è stato issato quello del nuovo comandante, Giovanni Pettorino. Il quale, rivolgendosi alla platea, ha affermato: “È con grande e profonda ammirazione che oggi ricevo il delicato incarico che il governo italiano ha voluto affidarmi. Ringrazio pertanto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, il ministro della Difesa e i vertici militari che hanno voluto concedermi questo alto onore e il privilegio di servire il nostro Paese a capo di un Corpo, come quello delle Capitanerie di Porto, da oltre un secolo e mezzo al servizio di tutti coloro che ogni giorno vivono e lavorano nei nostri mari e lungo le nostre coste”.
La cerimonia si è conclusa con l’intervento del ministro Graziano Delrio: dopo aver augurato buon lavoro a Pettorino, ha ricordato alcuni degli episodi più significativi dell’operato di Vincenzo Melone alla guida di un Corpo che si è distinto perché “attento all’umanità, ma fermo nel rispetto della legalità nell’operare per il bene del mare”.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *