A Katia Balducci il Wista Personalità dell’Anno

Comments (0) News, Ultima ora, Versilia Yachting Rendez-vous

Katia Balducci

Aggiudicandosi il Premio Wista (Women’s International shipping and training association), Katia Balducci è la Personalità dell’Anno 2018. La premiazione alle 15,30 di domenica 13 maggio nella sala convegni Darsena Italia nell’ultimo giorno del Versilia Yachting Rendez-Vous, evento dedicato alla nautica d’eccellenza.
Ogni anno Wista Italy, associazione presente in 40 Paesi con oltre tremila socie, conferisce l’ambito riconoscimento a personalità di successo del mondo scientifico, istituzionale o imprenditoriale che si sono particolarmente contraddistinte nel perseguimento degli obiettivi dell’associazione: formazione, arricchimento professionale, solidarietà e capacità imprenditoriali incentrate sullo sviluppo della leadership e dell’empowerment femminili.
Quest’anno la giuria del Premio Personalità dell’Anno ha scelto Katia Balducci, imprenditrice di successo nel settore della nautica, tra i titolari del gruppo Overmarine e presidente di Navigo, centro per l’innovazione e lo sviluppo della nautica. Figlia di Giuseppe Balducci, insieme con il fratello Maurizio ha saputo trasmettere la sua passione per la nautica con yacht innovativi. Con più di 30 anni di esperienza nel settore, 300 yacht consegnati e 9 siti produttivi, l’azienda è leader del mercato e vanta imbarcazioni con massimo comfort design e tecnologia. Mangusta nasce nel 1985 come marchio della famiglia Balducci, nel settore dagli anni Sessanta e tuttora alla guida dell’azienda, Overmarine Group, appunto. Con questo marchio vengono prodotti Maxi Open veloci e imbarcazioni di grandi autonomie. Nel gruppo c’è anche una produzione di navi peacekeeping e cost guard a marchio Effebi. Oltre alle produzioni tradizionali, Katia Balducci si dedica a progetti speciali che le permettono di realizzare prototipi e imbarcazioni ad alto contenuto innovativo e tecnologico. Attenta alle nuove tecnologie e alla sicurezza, l’imprenditrice con le sue aziende e con la collaborazione di imprese specializzate e grazie al cofinanziamento della Regione Toscana ha ideato l’ambizioso Progetto Sand che prevede la realizzazione di una nave-drone: un prototipo di  16 metri in grado di essere comandato da terra e senza equipaggio a bordo adatto a operazioni di soccorso e salvataggio e attività di monitoraggio delle condizioni ambientali. Grazie alla sua sensibilità e attenzione alle dinamiche sociali, Katia Balducci e i Cantieri Effebi sono partner nel progetto Elianto e hanno realizzato uno scheletro in alluminio riciclato che permetterà a persone con disabilità fisiche di navigare e vivere il mare. Elianto, infatti, è un catamarano ecosostenibile, a vela e motore senza barriere architettoniche di 20 metri, capace di ospitare sedici persone di cui una decina con disabilità.
Oltre a presiedere il cda di Navigo, Katia Balducci attualmente è membro del Distretto tecnologico per la nautica e la portualità Toscana, della commissione nautica di Confindustria Toscana, del comitato di indirizzo dei cluster trasporti italia insieme cona FCA, Fincantieri, Breda e altri rappresentanti italiani dei più importanti mezzi di trasporto e consigliere della Camera di commercio di Lucca. Aperta a nuove opportunità ha accolto con entusiasmo la nomina a presidente Navigo, uno dei più importanti centri di servizi per la nautica a livello europeo.

IL PROGRAMMA
Alle 15,30 di domenica 13 maggio, il presidente di Wista Italy, l’avvocato Daniela Aresu, saluterà gli ospiti. Alle 15,40 l’intervento del comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio, Giovanni Calvelli. Alle 15,50 tocca a Pietro Angelini, direttore generale di Navigo.  Alle 16 in punto la consegna del premio a Katia Balducci. Conclusione di giornata con la visita della delegazione Wista al Versilia Yachting Rendez-vous.

Riproduzione riservata © Copyright Gentedimare2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *